Archivi tag: Ivana Pais

3 domande su “Coworking e Istituzioni” a Ivana Pais, prof. di Sociologia Economica all’Università Cattolica.

Mentre il giorno del CowoShare su Coworking e Istituzioni si avvicina, iniziamo a conoscere meglio i protagonisti che incontreremo il 30/9 a Milano, e il loro punto di vista sul tema.
L’intervista di oggi è con Ivana Pais – Professore Associato di Sociologia Economica all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano – che molti dell’ambiente del Coworking già conoscono per il suo lavoro di ricerca sulle nuove forme di lavoro e sugli spazi condivisi, svolto anche insieme a Cowo.
Nota per chi vuole partecipare all’evento: l’ingresso è gratuito ma è indispensabile registrarsi.

Coworking e Istituzioni - Ivana Pais al CowoShare del 30/9/2017

1 – Uno studente universitario conosce il Coworking? Può essere utile prepararlo a questa modalità di lavoro?

Ivana Pais – Gli studenti universitari generalmente conoscono il Coworking per passaparola attraverso reti personali, non è ancora entrato nei canali istituzionali di rapporto tra università e mondo del lavoro.

Le potenzialità di un rapporto più stretto sono molte, perché l’aggregazione di partite iva, startup e micro imprese in un unico spazio consente forme di collaborazione con le università altrimenti difficili da attivare per singoli professionisti.

L’esempio più immediato è lo stage.

I vantaggi sono reciproci: gli studenti potrebbero conoscere più realtà e individuare quelle più coerenti con il loro profilo; mettersi alla prova in ambiti diversi e costruire reti relazionali più ampie di quelle disponibili in una singola azienda; inoltre, potrebbero svolgere un ruolo attivo nell’organizzazione di momenti formativi e informativi all’interno dello spazio rispetto ai temi che stanno approfondendo, per esempio, attraverso la tesi di laurea.

2 – Università e Coworking: solo un rapporto di studio oppure vi sono applicazioni operative?

Ivana Pais – I Coworking negli ultimi anni sono stati oggetto di attenzione di sociologi e studiosi di management a livello macro, come risposta alla flessibilizzazione del lavoro, a livello meso, come forma organizzativa e a livello micro, come modalità di rafforzamento del capitale sociale individuale.

Negli ultimi tempi il Coworking è oggetto di attenzione anche come campo di ricerca, per la realizzazione di esperimenti in ambito socio-economico.

I risultati di queste ricerche sono utili alla comunità accademica, perché permettono di sviluppare e testare nuovi modelli analitici; ai manager degli spazi, perché possono offrire indicazioni utili all’esercizio di un ruolo ancora poco codificato; ai manager di altre organizzazioni, che dalla lettura delle dinamiche del Coworking possono trarre spunti per un ripensamento delle pratiche organizzative.

3 – Dal punto di vista della sociologia economica, il Coworking ha impatto sociale o è solo fenomeno di nicchia?

Ivana Pais – L’analisi sociologica del Coworking sta muovendo ancora i primi passi e in questi primi anni è stata orientata prevalentemente allo studio delle pratiche e delle dinamiche relazionali del coworking, non abbiamo ancora robuste analisi di impatto.

Quello che ormai è evidente è che il Coworking non può essere studiato a prescindere dal contesto socio-economico in cui è inserito.

Il Coworking si nutre dei beni collettivi locali e, al contempo, contribuisce a crearli.

Il 30/9, Ivana Pais ci parlerà di:
FORMAZIONE UNIVERSITARIA E COWORKING:
SUCCEDE ALL’UNIVERSITÀ CATTOLICA

Rete Cowo® ti aspetta:
Evento “COWORKING E ISTITUZIONI”
Milano -30 settembre 2017 – h 10.00/13.00
Clicca qui per iscriverti

CowoShare Coworking e Istituzioni a Milano by Rete Cowo

Primo CowoShare del 14/3/2015: una location d’eccezione + live twitting #cowoshare1.

Cowoshare by Cowo: eventi coworking di condivisione della conoscenza

Il primo appuntamento del nuovo format di incontri “CowoShare  – Condividere le Conoscenze dei Coworking” si preannuncia con i migliori presupposti, sia per quanto riguarda la sede dell’incontro, sia per la condivisione online.

Location: avremo il piacere di ritrovarci nel magnifico Spazio Eventi della Libreria Feltrinelli – che ringraziamo ancora una volta per l’ospitalità e la vicinanza al nostro progetto – all’interno della Stazione Centrale di Milano, ritrovo anche molto comodo per chi ci raggiungerà da tutta Italia.

Attendiamo infatti Cowo Manager e coworker dal Piemonte, dal Veneto, dal Friuli, dalla Liguria, dall’Emilia-Romagna, dalla Toscana, dal Lazio e perfino dalla Sicilia, oltre naturalmente da Milano e dalla Lombardia.

Spazio Feltrinelli incontro CowoShare Coworking Stazione Centrale

E per chi non sarà presente all’incontro, stiamo organizzando la cronaca in diretta via Twitter, che si potrà seguire grazie all’hashtag #cowoshare1.

Ricordiamo che sabato 14 mattina, circa 50 persone provenienti da tutti i Cowo d’Italia parteciperanno a una sessione di co-progettazione sulla Ricerca 2015 dell’Osservatorio Permanente Feltrinelli Stazione Cetnrale Milano: evento Cowoshare by Cowo Cowo sul Coworking.

I tavoli di lavoro saranno guidati da Ivana Pais, direttore scientifico delll’Osservatorio, con il suo team.

E’ inoltre prevista l’impostazione condivisa della Ricerca 2016, che si focalizzerà su “I coworker e l’impatto del coworking nel mondo del lavoro”.

Inizia sabato 14 alle 10.00, da Milano e su Twitter, un appuntamento importante per la rete dei coworking Cowo e per chi ne fa parte… un numero sempre crescente di persone, istituzioni e community.

Cowoshare Condividere le Conoscenze dei Coworking Milano 2015

Condividere la conoscenza dei coworking: nascono gli incontri CowoShare. A Milano il 14/3/2015.

Cowoshare by Cowo: eventi coworking di condivisione della conoscenza

Le coworking community hanno tantissimo da condividere, in un processo di scambio di informazioni che in gran parte accade già, a livello informale, online e offline.

Ma sentiamo l’esigenza di strutturare questa condivisione del sapere, per questo abbiamo creato CowoShare. gli incontri dedicati allo scambio di conoscenze e informazioni.

Si comincia con il primo appuntamento, a Milano il 14 marzo 2015 al magnifico Spazio Eventi della Libreria Feltrinelli in Stazione Centrale, che ringraziamo per l’ospitalità.

Chiuderemo tutti insieme la ricerca 2015 dell’Osservatorio Cowo sul Coworking, il lavoro notevolissimo svolto dal team di Ivana Pais nel corso del 2014 attraverso quasi 100 interviste ai Cowo Manager, oggetto appunto di questo primo studio.

Ma non ci fermeremo qui: tutti insieme metteremo anche le basi della ricerca 2016, che sarà focalizzata sull’impatto del coworking.

La co-progettazione è senz’altro una base di lavoro molto interessante, e dobbiamo ancora una volta ringraziare Ivana Pais per la sua visione del lavoro di ricerca, applicata al coworking e a tutta la sharing economy.Programma di Ricerca sul Coworking. l'Osservatorio Permanente Cowo

 

Una mattinata intensa ci aspetta…

Ma di certo ne usciremo più consapevoli e preparati, sul coworkng e su ciò che tutti noi facciamo ogni giorno, a volte senza renderci conto della nostra rilevanza sul territorio e nell’economia.

La ricerca 2015 è infatti straordinariamente interessante, e avremo modo di discuterla insieme, prima di mettervi il sigillo finale e decidere di presentarla finalmente al pubblico.

Intanto, come è giusto, la coworking community Cowo potrà avere l’anteprima dei contenuti, su cui sarà interessante confrontarci.

Appuntamento con i Cowo Manager e i coworker a Milano il 14 marzo 2015: qui le prenotazioni su eventbrite.

Se invece desiderate seguire online, faremo un live twitting dal canale Twitter Cowo, con hashtag #cowoshare1.

[Osservatorio Permanente sul Coworking] Ma chi sono questi Cowo Manager? Intervista a Ivana Pais.

ivana paisE’ da un po’ che non parliamo del nostro Osservatorio, ma è la calma che precede la tempesta…

I lavori della prima ricerca – dedicata alle figure dei Cowo Manager, coloro che hanno aperto le porte dei loro studi, uffici, aziende per attivare una situazione di coworking all’interno della propria attività – è nelle fasi finali.Programma di Ricerca sul Coworking. l'Osservatorio Permanente Cowo

In attesa di potervi presentare questo primo risultato del nostro Osservatorio Permanente, abbiamo fatto qualche domanda alla prof. Ivana Pais, direttore scientifico dell’iniziativa.

Cowo – A che punto è la prima ricerca dell’osservatorio permanente sul coworking di Cowo?

Ivana Pais – Siamo quasi pronti: dopo le interviste a un centinaio di Cowo Manager,  abbiamo lavorato questo materiale in modo da trarne uno studio completo, tramite un’analisi approfondita di quanto è emerso… che non è stato sempre come ci aspettavamo.

Cowo – Sappiamo che una parte importante del lavoro è il sentire dalla viva voce dei Cowo Manager, ciò che loro pensano del coworking, quale idea se ne sono fatti nel corso degli anni di lavoro in questa attività.

A livello umano, che segnali danno queste persone?

Ivana Pais – Le interviste raccontano un’Italia diversa da quella a cui siamo abituati e forse rassegnati.

Sono storie di persone che, a volte proprio in un momento di difficoltà lavorativa, decidono di investire in un nuovo progetto.

I Cowo Manager, prima di essere imprenditori, sono coworker, con percorsi professionali che hanno tratto nuovi stimoli dal confronto con altri professionisti.

Cowo – La diversità degli spazi Cowo è da sempre una caratteristica del progetto.

Questo studio è anche un tentativo di capire cosa hanno in comune realtà così diverse: hai già qualche elemento di riflessione da darci?

Ivana Pais – Gli spazi sono molto diversi, per metrature, numero postazioni, collocazione territoriale e  per le specificità professionali dei coworker…

Ma lo “spirito” che li anima è lo stesso: l’apertura, il desiderio di confronto e contaminazione, di mettersi in gioco in forme nuove.

Per gli intervistati, il coworking non è un business, è un modo di lavorare che può generare progetti professionali e imprenditoriali.

I Cowo Manager dimostrano gradi diversi di intenzionalità progettuale ma l’obiettivo è comune.

Cowo – Da un punto di vista della metodologia, come procede il team di lavoro dell’osservatorio?

Ivana Pais – Le interviste sono condotte da Grazia Virgintino e Andrea Fusco via Skype.

Abbiamo costruito una traccia di intervista semi-strutturata ma la seguiamo solo dopo aver lasciato all’intervistato la possibilità di raccontarsi liberamente.

In questo modo abbiamo fatto emergere temi e priorità che come osservatori esterni non avevamo previsto.

Cowo – Da quando Cowo è nato, nel 2008, ad oggi, il coworking è passato dall’essere una specie di UFO (oggetto volante non identificato) a protagonista dei talk show televisivi.

Tu che vivi il fenomeno dal di dentro, e che “hai il polso” degli spazi di Coworking Cowo e non solo, cosa ci puoi dire di questa evoluzione?

Ivana Pais – Io non critico la “moda” coworking: è l’unico modo per farlo conoscere e sperimentare anche da chi svolge professioni tradizionali.

Se il termine viene usato in modo inappropriato bisogna correggere il tiro, senza fermare la divulgazione.

Ringraziamo Ivana e, mentre vi invitiamo a rimanere connessi per gli aggiornamenti sulla prima ricerca dell’Osservatorio, ne ripubblichiamo la presentazione qui sotto.