Archivi tag: pordenone

I coworking aperti tutto agosto, da Ancona a Vado Ligure, passando per Bologna, Forlì, Genova, Milano, Ospitaletto, Parma, Pordenone, Rovigo, Sanremo e Torino. Un brindisi.

Coworking aperti tutto agosto

Siamo dei fanatici del servizio.

Il servizio è – secondo noi di Cowo® – qualcosa di assolutamente centrale nella gestione di uno spazio di coworking (e non solo, se è per questo).

Ecco perché il brindisi dei fondatori di Cowo®, nella foto, è dedicato di cuore a chi terrà le porte dei coworking Cowo® aperte tutta l’estate:

Coworking aperti tutto agosto 2013:

Coworking Cowo Torino/Bliss (con accesso per i soli coworker già presenti)

Coworking Cowo Sanremo/Centro

Coworking Cowo Vado Ligure/Savona

Coworking Cowo Milano/Login (che ha offerto l’hackatonic, nella foto)

Coworking Cowo Ospitaletto/Genius

Coworking Cowo Pordenone/Cordenons

Coworking Cowo Rovigo/Porta Adige

Coworking Cowo Montemarciano/Ancona

Un grazie ai Cowo® Manager che garantiranno il servizio Cowo® anche in Agosto, e un augurio di buona estate a tutti!

I negozi sono in crisi? Fateli ripartire con il coworking, come ha fatto Cowo mod-o. Sabato al #CowoCamp13.

Il team di Cowo mod-o non si limita al coworking delle scrivanie, ma pratica il coworking delle idee, quello che fa venire nuovi spunti per far funzionare le cose che non funzionano più.

Come i negozi, e il commercio in genere, realtà stanche che stentano a sopravvivere a se stesse.

Chi è stato a Pordenone durante 1xCoworkerStore ha visto nella realtà come la visione del coworking, incrociata con quella di designer e makers, possa portare energia e visione a un intero comparto economico.

Non ci pare poco, ed è per questo che siamo felicissimi di ascoltare l’intervento di Gianni Barbon, sabato prossimo, al #CowoCamp13.

Qui il l’agenda degli interventi della giornata

Qui l’evento CowoCamp 2013 su Facebook

Qui la pagina dedicata al CowoCamp 2013 su BarCamp.org


Programma CowoPass per crediti coworking a giornata, in tutta Italia: anche al Cowo Mod-o di Pordenone!

coworking a giornata - crediti cowopass

Da qualche tempo, il Programma CowoPass permette ai coworker di usufruire del coworking anche in modo sporadico e in tutta Italia.

In pratica, se non sei un coworker regolare, che usa il Cowo ogni giorno, ma preferisci utilizzare il coworking solo ogni tanto, con CowoPass puoi acquistare giornate prepagate (pacchetti da 4 in su) ed utilizzarle solo quando ti servno, entro 12 mesi dall’acquisto.

E in più, non sei vincolato ad un solo Cowo, ma puoi avere le tue giornate di postazione in tutta Italia (sono infatti parecchi i Cowo che aderiscono, un po’ ovunque).

Puoi usufruire di questo servizio anche al Cowo Mod-o di Pordenone Cordenons… e a prezzi in stile Cowo, cioè molto sostenibili:

  • pacchetto 4 days – valido un anno in tutta Italia: euro 50 + iva
  • pacchetto 8 days – valido un anno in tutta Italia: euro 90 + iva
  • pacchetto 16 days – valido un anno in tutta Italia: euro 150 + iva
  • pacchetto 32 days – valido un anno in tutta Italia: euro 250 + iva

Per acquistare i pacchetti, puoi rivolgerti direttamente presso i Cowo che aderiscono al programma CowoPass, oppure fare tutto online.

Facile, no? :-)

Pordenone, coworking tra privato e pubblico, coworkerstore. Gianni Barbon a #pnfacile.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=SCNDs_EfzIw#!]

Gianni Barbon è dal 2010 l’anima di Cowo Pordenone/Cordenons, in cui ha da subito iniziato a formare un team di coworker, che oggi costituisce una bella comunità trasversale, con particolare attenzione ai giovani (nel suo Cowo chi ha meno di trent’anni e un’idea non paga).

In città si è da poco svolto #PnFacile, una serie di iniziative volte a migliorare la vita in città attraverso il contatto diretto con i cittadini. L’apporto di Gianni è nel video qui sopra. Ne approfittiamo per fargli qualche domanda.

Cowo: Gianni, cos’è #pnfacile?

Gianni Barbon: E’ l’elaborazione condivisa del nuovo PRG di Pordenone, facilitata da strumenti web e da incontri con gruppi di lavoro aperti. E’ basata su 5 assi: Sostenibilità, Mobilità, Accoglienza, Resilienza, Trasparenza. Acronimo: SMART.

Cowo: Il tuo intervento si intitola “Coworking: dal privato al pubblico”. Come hai maturato questa idea di percorso?

G. B.: Perchè c’è una promessa politica da parte della nuova amministrazione comunale in merito al coworking pubblico, in attesa di attuazione.

Cowo: Molte città stanno considerando dei coworking pubblici. Pensi che Pordenone sarà tra queste?

G. B.: Stiamo spingendo in questa direzione, i luoghi per farlo ci sono e gli attori principali sono stati coinvolti. Importante è anche alimentare la cultura del coworking e, in un dialogo continuo con la città, lo stiamo facendo da tempo.

Cowo:  Coworking privato e coworking pubblico sono per te antitetici o fanno parte dello stesso sistema?

G. B.: Se tutti amano mangiare la pastaciutta, anche il più piccolo pastificio avrà da lavorare. L’importante che la cultura della contaminazione nei Cowo sia pubblica e anche “POP”.

Cowo: Infine: sei coinvolto con Cowo e relativo progetto di rete da oltre due anni: dal tuo osservatorio, ti sembra di vedere un’evoluzione nello “scenario coworking”?

G. B.: A Pordenone 1xcoworkerstore ha aperto un’altro scenario che ha messo il “Fare” dentro il coworking. In generale noto che il coworking sta diventando un movimento in Italia, dove si cercano di unire i punti tra i vari Cowo, per mettere in rete le idee e le risorse. Mi piace pensare che questo sia l’inizio di una nuova visione in cui le nostre scrivanie siano collocate in un grande open-space realizzato virtualmente e fisicamente da tutti i nostri Cowo.