Archivi categoria: Senza categoria

Al Coworking Milano Maciachini lavorano sodo e sognano in grande: chi si unisce?

Coworking Milano Maciachini

Il messaggio per chi arriva è subito chiaro: Work Hard and Dream Big!

Si entra subito in sintonia con i creativi di Come Studio – nuovo Coworking Cowo® in zona Maciachini/Isola a Milano – che tiCoworking Milano Maciachini postazioni
accolgono con un bel poster motivazionale!

Arrivare è facile, anche con i mezzi: oltre ai numerosi mezzi di
superficie, sono ben due le metropolitane che fanno raggiungere rapidamente il Cowo®: la gialla (Maciachini) e la lilla (Marche).

E una volta lì, l’accoglienza è resa calorosa e gradevole, oltre cheCoworking a Milano by Cowo® Maciachini
dalla gentilezza del Cowo® Manager, anche dall’ambiente curato e attento, che fornisce in egual misura comfort e ispirazione.

I fortunati coworker che potranno lavorare a queste postazioni
(detto per inciso, molto ampie e dotate di ottime sedute, fattore chiave per chi… work hard) condivideranno un’atmosfera brillante e ricca di stimoli.Coworking Milano Maciachini Via Paolo Bassi

E se non è la postazione che vi serve, ma una sala “giusta” per un meeting in un ambiente più smart della solita sala riunioni, le poltroncine viola nel box di vetro sono messe lì apposta!

Un caloroso in bocca al lupo alla nascente Coworking community del nuovo Cowo® in zona Maciachini, e grazie per la preferenza al nostro progetto!

Vai alla scheda di presentazione di Coworking Milano Maciachini by Cowo®
.

Coworking Milano Maciachini sala riunioni

Rozzano, Milano sud: nasce il Coworking Artigiano, il primo Cowo® per chi lavora con le mani.

Il lavoro nei coworking è – in genere – il lavoro di chi usa una postazione ufficio.Rozzano, Milano sud: nasce il Coworking Artigiano

Ebbene, siamo in presenza di una evoluzione di cui molto si parla, ma che non ha fatto ancora vedere molte applicazioni pratiche: il Coworking Artigiano.

Oggi annunciamo proprio questo:  un luogo di coworking orientato al FARE CON LE MANI.

Uno spazio di lavoro condiviso con approccio collaborativo, che ha tra le sue prerogative quella di poter accogliere – oltre ai professional che cercano una postazione o una stanza ad uso ufficio – anche tutti coloro che cercano un posto dove poter svolgere lavori manuali a tutti i livelli: artigianale, artistico, hobbystico.

Al Cowo® che presentiamo oggi si trovano sia postazioni ufficio sia postazioni laboratorio. Il nuovo Coworking Artigiano Cowo® Rozzano/Mumble Mumble estende infatti il concetto del coworking anche a coloro che lavorano con i trapani e le frese, oltre che con i computer e gli smartphone.

Rozzano, Milano sud: nasce il Coworking Artigiano
E’ un grande onore, oltre che un grande piacere, poter annunciare forse il primo Coworking Artigiano italiano nell’ambito di Rete Cowo® – Coworking Network, e siamo onorati della preferenza di Mumble Mumble.

Lavorare la resina – cosa che a Rozzano fanno da 18 anni, con risultati che spaziano dal funzionale all’artistico al concept di prodotto – può far rima con lavorare insieme.

Complimenti a in bocca al lupo a questa coworking community di nuova concezione da tutti noi di Cowo®!

Vai alla scheda di presentazione del Coworking Artigiano Cowo® Rozzano/Mumble Mumble

[Download immediato]
Scarica il Comunicato Stampa in pdf del Coworking Artigiano Cowo® Rozzano/Mumble Mumble
.

Rozzano, Milano sud: nasce il Coworking Artigiano

La sfida culturale del lavoro agile, il ruolo di Milano e il bello del coworking.

Lavoro-Agile-Coworking-MilanoIl prossimo 18 febbraio 2016 si terrà a Milano la Terza Giornata del Lavoro Agile.

Per il terzo anno consecutivo l’Amministrazione Comunale cittadina stimola e incoraggia un programma di lavoro e un orario flessibile (“Agile” appunto) per un giorno, con approccio concreto e sperimentale.

La Giornata del Lavoro Agile suggerisce  una modalità di lavoro che non richieda la presenza fissa in ufficio, ma consenta comunque di svolgere il proprio lavoro.

E’ stato dimostrato durante queste sperimentazioni, giunte al terzo anno, che i vantaggi in termini di minori emissioni di CO2 e maggior vivibilità della città sono concreti: meno 150.000 km percorsi nell’edizione 2014 e meno 170.000 km nel 2015.

Questo grazie alle 150 realtà che hanno partecipato sul territorio milanese.

E’ una sfida culturale, alle aziende e al mondo del lavoro nel suo complesso: lavorare bene, senza stress inutili e costi ormai senza senso si può, e porta vantaggi a tutti.

Quello che a noi pare importante è proprio l’aspetto profondo, di cultura del lavoro, che la città lombarda pone sotto gli occhi di tutta la comunità nazionale.

Ed anche in modo in cui lo fa: attraverso un’idea trasversale, capace di coinvolgere aziende, professionisti, dipendenti nonché – grazie ai vantaggi indiretti – tutti i cittadini.

Milano apre la strada – e gli occhi – a tutti, aziende, persone, enti: modalità di lavoro più intelligenti esistono già, e creano più sostenibilità per tutti.

E’ davvero interessante come le Giornate del Lavoro Agile, ormai da tre anni, avvicinino realtà e soggetti apparentemente lontani, diversi e – soprattutto – con interessi divergenti.

Ma gli interessi divergenti, in un modello improntato alla sharingLavoro Agile a Milano economy come quello proposto da Milano,  si ricombinano coinvolgendo su piani diversi tutti gli attori degli scenari lavorativi, portando benefici a tutti.

E’ quello che sosteniamo da sempre, nel divulgare il tema del coworking:

Un dipendente che lavora vicino a casa e non deve sopportare 2 ore di stress per andare in azienda, dove oltretutto il suo ufficio ha un costo importante:

  • è più felice e lavora con motivazione diversa
  • non intasa le strade e i parcheggi
  • non inquina
  • sta più tempo con la sua famiglia
  • risparmia all’azienda i costi della sua postazione di lavoro

La centralità degli spazi di coworking in tutto questo è lampante: sono i coworking il motore di questa piccola-grande rivoluzione, e non certo per l’organizzazione strutturale – anche se è importante che gli spazi siano efficienti  – ma per la capacità generativa di un nuovo modello culturale applicato al lavoro.

In conclusione, la Giornata del Lavoro Agile è un laboratorio straordinario, in grado di sviluppare in modo concreto e duraturo approcci nuovi al lavoro, decisamente più adeguati agli scenari attuali e più sostenibili per tutti.

Per vedere gli spazi di coworking che partecipano alla Terza Giornata del Lavoro Agile a Milano, è stata creata questa pagina, dove è anche possibile prenotare una postazione gratuita.

Cristina Tajani tra i relatori del CowoShare del 3/10. Una voce importantissima in tema di finanziamenti pubblici al coworking.

Evento coworking Cowoshare sui finanziamenti pubbliciPrima di diventare un network di tanti spazi in giro per l’Italia, Cowo® era una realtà locale, uno spazio di coworking a Milano, al quartiere Lambrate.

È da lì che è iniziata, nel 2008, l’avventura del coworking Cowo®.

È lì – al Cowo® Milano/Lambrate, tuttora attivissimo – che il Comune di Milano è venuto a farci visita su nostro invito (per la verità un po’ provocatorio) in forma di lettera aperta.

Correva l’anno 2011, da allora le occasioni di confronto e crescita reciproca si sono susseguite in modo regolare, scandite da incontri pubblici, conferenze, CowoCamp… sul territorio cittadino e non solo.

Questo per dire che il rapporto di Cowo® con il Comune di Milano è frutto di un’attività di reciproca attenzione e ascolto, che ci fa sentire – insieme agli altri attori dell’ecosistema coworking – parte di una realtà attenta alle evoluzioni del mondo del lavoro.

Una concretizzazione di questo approccio  del Comune di Milano è venuto con la decisione di erogare incentivi pubblici al coworking sotto forma di voucher per i coworker, nel 2013.

A questo incentivo ne sono seguiti altri, negli anni successivi, che hanno contribuito  sia a diffondere il coworking, sia a “mostrare la via” in tema di supporto pubblico al coworking a tutti gli amministratori pubblici italiani.

Va infatti ricordato come – da un punto di vista tecnico-amministrativo – non fosse per nulla facile far rientrare un concetto nuovo come il coworking nelle strette maglie dell’impostazione istituzionale che regola i fondi pubblici.Cristina Tajani tra i relatori del CowoShare

Lungo preambolo per annunciare una presenza quanto mai benvenuta e gradita al CowoShare del 3/10 proprio sul tema dei finanziamenti pubblici: quello di Cristina Tajani, assessore alle politiche del Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca del Comune di Milano.

L’assessore Tajani, che ringraziamo, interpreta il coworking come un “pezzo di futuro”, ben al di là del singolo intervento economico: una visione che traspare molto bene dal suo intervento al CowoCamp sulla comunicazione del coworking organizzato da Cowo nel 2014, visibile nel video qui sotto.

L’intervento di Cristina Tajani è previsto in tarda mattinata.

-> Qui il programma dell’evento “CowoShare – Condividere le esperienze dei coworking” sui finanziamenti pubblici del 3/10/2015 a Milano