Archivi categoria: Coworking Verona

3 domande su “Coworking e Istituzioni” al consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Verona, Carlo Reggiani.

Si avvicina la data del CowoShare su Coworking e Istituzioni, previsto il 30/9 a Milano.
Potremo dialogare con ben 9 rappresentanti istituzionali di realtà attive nel Coworking nei 4 angoli della penisola, che porteranno esperienze, testimonianze, stimoli.
Nell’ambito del programma di interviste che ci servono a… prepararci, oggi incontriamo Carlo Reggiani, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Verona e persona di riferimento – insieme ad Alessandro Fiorio – dello spazio Cowo Ingegneri Verona.
Ricordiamo a chi volesse partecipare all’evento che l’accesso è gratuito ma è necessario registrarsi.

Carlo Reggiani (Ordine ingegneri VR) all'evento Coworking e Istituzioni

1 – Ordine Professionale e Coworking come si è sviluppata negli anni l’esperienza degli Ingegneri di Verona?

Siamo partiti nel 2011 con l’idea di aprire la nostra sede alla città per iniziare a dare servizi nuovi sfruttando i nostri spazi disponibili e sottoutilizzati, pensando in particolare ai giovani.

È stato un passaggio epocale non solo per Verona, ma – oggi possiamo dirlo – per tutto il sistema ordinistico italiano!

Da subito abbiamo lavorato per far crescere la consapevolezza che si può intendere in modo diverso un ordine professionale, prima cercando di spiegare cos’è il Coworking ai nostri iscritti, ma anche verso la città di Verona…

Insieme al Coworking abbiamo aperto i nostri profili social su Twitter, Facebook, Linkedin e GooglePlus, iniziando anche la trasformazione del nostro storico Notiziario cartaceo verso il web.

Grazie al cambio di sede abbiamo fatto crescere la nostra capacità attrattiva organizzando eventi come workshop, seminari, eventi culturali non esclusivamente rivolti agli ingegneri.

2 – Vi sono elementi di questa positiva esperienza che possono essere messi a frutto da altri ordini professionali? Quali?

In questi anni siamo stati contattati da altri ordini professionali (anche non ingegneri) interessati ad iniziare un percorso di apertura attraverso il Coworking.

Ammetto di essere stato piacevolmente sorpreso da questo interesse e felice di aver potuto aiutare a diffondere un messaggio positivo anche in altri territori grazie al Coworking!

Senza svelare troppo, posso anticipare che il Consiglio Nazionale Ingegneri sta mettendo in campo un progetto nazionale per abilitare i 106 ordini territoriali a realizzare esperienze di Coworking: stiamo lavorando proprio in queste settimane per impostare il progetto e magari il 30/9 potremo dare qualche dettaglio in più!

3 – Il Coworking degli Ingegneri a Verona è solo per gli Ingegneri o parla con un ecosistema più ampio?

Siamo partiti fin dall’inizio con l’idea di aprire la nostra sede alla città, evitando il più possibile l’autoreferenzialità.

La Rete Cowo ci ha aiutato a superare le prime diffidenze anche “burocratiche” e ci ha dato gli strumenti per essere subito operativi!

L’inaugurazione del Coworking ha dato il via ad un processo di apertura e dialogo con Verona che sta continuando ad evolvere: stiamo ampliando la rete di relazione e le iniziative congiunte con Verona Fablab, con altri spazi di Coworking, altri Ordini Professionali, Università, anche oltre i confini della nostra provincia!

Il nostro Coworking ci ha resi interlocutori credibili e ricercati per iniziative che difficilmente avremmo potuto sviluppare come semplice Ordine Professionale di Verona e Provincia.

Fin dal 2011 abbiamo l’interlocuzione con l’amministrazione comunale, coinvolgendola direttamente attivando nella nostra sede un punto di accesso al WiFi pubblico cittadino. 

Siamo certi che questo dialogo continuerà e si svilupperà con la nuova amministrazione.

Il 30/9, Carlo Reggiani ci parlerà di:
ORDINE PROFESSIONALE E DISORDINE CREATIVO:
I 6 ANNI DI COWORKING DEGLI INGEGNERI DI VERONA

Rete Cowo® ti aspetta:
Evento “COWORKING E ISTITUZIONI”
Milano -30 settembre 2017 – h 10.00/13.00
Clicca qui per iscriverti

CowoShare Coworking e Istituzioni a Milano by Rete Cowo