Archivi categoria: - Coworking Piemonte

Gli spazi di coworking presenti in Piemonte, affiliati al network Cowo.

I Coworking Cowo aperti tutto agosto: Ancona, Forlì, Genova, Milano, Monterotondo, Omegna, Ospitaletto, Sanremo, Torino, Vado Ligure, Verona.

Coworking aperti in agosto

Come ogni anno, anche in questa estate 2014 informiamo che un buon numero di spazi di coworking Cowo è aperto tutto agosto.

Perché vacanze e lavoro non sempre hanno lo stesso calendario, e la sostenibilità delle nostre community passa anche dalla decisione di tenere gli spazi aperti.

Ecco i Cowo aperti per voi tutto agosto:

LOMBARDIA

PIEMONTE

LIGURIA

VENETO

EMILIA-ROMAGNA

MARCHE

LAZIO

 

 

 

 

Speaker al #CowoCamp14: Marco Pichetto, il sindaco che ha inventato il coworking pubblico. L’intervista di Cowo.

Un anno fa, al CowoCamp13, il Sindaco che ha creato un coworking pubblico per trattenere i giovani nel suo piccolo comune di montagna ci ha presentato il progetto (vedi il video, girato appunto al CowoCamp13).

Sabato 28 giugno, Marco Pichetto di Veglio (Biella) - ovvero il Sindaco più amato dalla coworking community nazionale – tornerà al CowoCamp per raccontarci l’evoluzione del progetto.

Ne siamo entusiasti: Marco è un amministratore pubblico come li vorremmo tutti: pronto a misurarsi con le esigenze del territorio, orientato a trovare soluzioni concrete e… capace di rimboccarsi le maniche e darsi da fare anche letteralmente (sì, è capitato che si trovasse anche a montare le scrivanie del coworking).

Come preparazione al suo intervento - in programma per il 28/6 pomeriggio – gli abbiamo fatto qualche domanda.

Cowo – Gentile Marco, in tutta Italia c’è interesse per il progetto di coworking pubblico di Veglio, ma vorremmo farti una domanda a monte: cosa c’entra il coworking con l’amministrazione di un comune?

Marco Pichetto - Il coworking con la pubblica amministrazione è, secondo me, un binomio che nel nostro caso significa fare qualcosa di concreto per trattenere i giovani (e non solo loro) nel  nostro piccolo Comune di montagna, e facilitare loro le cose.

Cowo – Da quanto tempo è attivo il coworking pubblico di Veglio?

Marco Pichetto – Il progetto è nato come idea nell’ Agosto 2011 con la partecipazione ad un bando indetto dalla Convenzione delle Alpi, bando vinto a Novembre 2011.

Da allora si è passati alla fase progettuale definitiva ed ai lavori per la sistemazione degli spazi, il tutto fino al 20 aprile 2013 quando sono stati inaugurati i locali ed i primi coworkers hanno potuto prendere possesso delle loro postazioni.

Cowo – Chi utilizza lo spazio di coworking? 

Quali sono le condizioni (costi e servizi offerti)?

Marco Pichetto – Lo spazio totale è di circa 110 mt2 suddiviso in 5 space tra cui uno adibito a sala riunioni ed uno a sala relax/pranzo.

Gli spazi vengono concessi in uso gratuito ai coworkers, comprensivi di postazioni di lavoro (scrivania, sedia, scaffale) e linea wifi web gratuita.

Le uniche spese che devono sostenere sono quelle legate alle utenze elettriche e del riscaldamento; ogni 6 mesi gli uffici comunali effettuano i conteggi e richiedono le spese in base al tempo di permanenza dei coworkers negli spazi.

I coworkers sono quasi tutti ragazzi alle prime esperienze lavorative, provenienti da diversi settori, dall’ informatica alla fotografia e grafica, fino a scrittori o consulenti finanziari.

Cowo – Veglio è un piccolo centro, sulle prealpi biellesi… avresti proposto il coworking pubblico anche se fossi stato sindaco di una grande città?

MarcoPichetto – Non credo che mi sarebbe venuto in mente di proporre il coworking se fossi stato Sindaco di una grande città.

Forse perchè per le grandi città le esigenze sono diverse rispetto a quelle per le quali è partito il progetto del Veglio Coworking, probabilmente in città ha più logica incentivare sia gli spazi che gli utilizzatori degli spazi, ma lasciare che sia il mercato privato a gestire direttamente gli spazi.

Al limite la grande città potrebbe mettere a disposizione locali e/o spazi tramite bandi per associazioni o imprese che poi vogliano creare e gestire realtà di coworking.

Cowo – Ti senti di dare un consiglio sul coworking a eventuali colleghi, sindaci o amministratori pubblici?

Marco Pichetto – Il consiglio più grande che posso dare è quello di cercare sempre di guardarsi attorno, leggere, studiare e provare a capire che cosa sta succedendo attorno a noi e soprattutto non aver paura di provare ad uscire dagli schemi e di fare cose che nessuno prima aveva mai fatto.

Forse il vero successo del Veglio CoWorking Project è proprio quello, l’ aver fatto a livello pubblico una cosa che non era prevista che il pubblico facesse … e se poi – con un pizzico di orgoglio o presunzione – questa cosa la fai pure bene e funziona… allora tanto meglio!

Sindaco di Veglio: Marco Pichetto (in outdoors)

[Qui l'agenda completa del CowoCamp14 del 28/6]

[Scarica il Media Kit del CowoCamp14: comunicato stampa, presentazione, visual per pubblicazione su blog e social network]