Archivi categoria: Coworking e istituzioni

Da MIlano a Pisa, al primo sindaco che ha inventato il coworking pubblico. Le istituzioni sono una parte fondamentale nel processo di sviluppo e diffusione del coworking.

Giovedì 26 maggio ore 13 al Coworking Artigiano, gli assessori al lavoro di Milano e Rozzano e la CNA incontrano la community Cowo®.

La realtà del Coworking – che significa condividere spazi professonali in modo collaborativo – sta iniziando ad incontrare la realtà del lavoro artigianale.

In questo, Rete Cowo® è ancora una volta protagonista, e conta già al suo interno diversi Coworking Artigiani, luoghi coinvolti in attività collegate all’artigianato, che condividono in Coworking.

Siamo quindi felici dell’attenzione che due assessorati al lavoro molto importanti, quali quelli del Comune di Milano e del Comune di Rozzano, insieme a rappresentanti della CNA, abbiano deciso di visitare il Coworking Artigiano Cowo® Co.Labo di Milano, domani 25 maggio alle 13.

Un incontro tra istituzioni e artigiani all’insegna del coworking: come potremmo mancare?

A domani, appuntamento al Cowo® Rozzano/Mumble Mumble in via Valleambrosia 25!

Incentivi al Coworking a Mantova e Friuli Venezia Giulia: novità in arrivo! Presentazioni in free download.

Si è parlato tantissimo – e giustamente – dei bandi a supporto del Coworking emessi dal Comune di Milano (e inizialmente anche dalla Camera di Commercio di Milano) a sostegno delle attività di Coworking.

Gli incentivi economici al Coworking a Milano sono già alla terza stagione, e possiamo dire che si è creato un importante precedente, al quale moltissimi in Italia si stanno ispirando per iniziative analoghe.

Si è infatti capito molto bene come il Coworking porti con sé benefici importanti per la professional community di un territorio, sia per il suo aspetto di sostenibilità economica, sia per la sua capacità di creare reti di relazione, sia per l’aiuto indiretto alla giovane impresa.

Di qui l’importanza degli incentivi al Coworking, attualmente allo studio anche in altre zone d’Italia.

È notizia recente che stanno istituendo anche a Mantova un Elenco certificato degli Spazi di Coworking, a cui potrebbero venir destinate eventuali  Coworking Mantovamisure di sostegno e incentivazione attualmente al Coworking a Mantova.

Naturalmente, lo Spazio Coworking Cowo® Mantova Porto Mantovano è già tra gli iscritti, a pieno titolo oseremmo dire, visto l’impegno che i nostri affiliati di Mantova profondono nel Coworking, da anni!

Sembra essere più finalizzata – invece – l’iniziativa di Regione Friuli Venezia-Giulia, che specifica già l’importo degli incentivi previsti per il Coworking, fino a 50.000 euro.
.

Coworking_INcentivi-Friuli

Riportiamo di seguito il passo riguardante il Coworking dell’avviso pubblicato online sul sito della Regione:

Coworking: beneficiari dei contributi sono le imprese attive che hanno sede legale o unità operativa, nel territorio regionale del Friuli Venezia Giulia. Sono ammissibili ad incentivazione le Incentivi-Coworking-Friuli-Venezia-Giuliainiziative concernenti la realizzazione di progetti che prevedono la creazione e l’attivazione o l’ampliamento di spazi di coworking. Il contributo è pari al 50% della spesa ammissibile. Il massimo del contributo concedibile è 50.000 euro.

Misure di sostegno sono previste dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia anche per i FabLab.

Il bando si apre il 27 luglio 2016 e si chiude il 17 ottobre 2016. Pubblicazione della nota informativa:

Per approfondire:

Vedi tutti gli Spazi Coworking di Rete Cowo® – Coworking Network a Mantova

Vedi tutti gli Spazi Coworking di Rete Cowo® Coworking Network in Friuli Venezia Giulia

 

Il Coworking entra a scuola, nei libri di testo.

Capita, a volte di leggere che qualcuno va a parlare di Coworking nelle scuole…

Nell’ambito di giornate aperte o iniziative di formazione, anche noi di Cowo® svolgiamo a volte interventi di tipo divulgativo, così da informare i professionisti di domani sull’opportunità di lavorare in coworking.

Mai però avevamo avuto notizia che il Coworking fosse citato in un libro di testo in dotazione agli studenti delle superiori…

Invece ora è ufficiale: il Coworking entra a scuola, nei libri di testo in dotazione agli studenti della Scuola dell’obbligo.

E non è solo un concetto citato en passant, ma proprio l’oggetto di unIl Coworking entra a scuola
test con tanto di immagine (tratta dalla nostra piattaforma, by the way).

Allo studente viene prima chiesto di “leggere l’immagine”, poi di rispondere ad alcune domande, e infine di scrivere un testo sul Coworking.

E’ indubbiamente una bella notizia, una riprova del fatto che questo stile di lavoro -del tutto sconosciuto al tempo in cui iniziò il suo lavoro Rete Cowo®, nel 2008 – si va via via affermando nella società italiana, di oggi e di domani.

Il Coworking entra a scuola

Lavoro Agile 2016: una giornata dagli ottimi risultati, e forse una legge dello stato.

Lavoro Agile Milano Coworking

Il 18/2 si è tenuta a Milano la terza giornata del “Lavoro Agile”: una sperimentazione lanciata e gestita dal Comune di Milano con l’obiettivo di sensibilizzare aziende e lavoratori in genere sull’opportunità di lavorare in modo agile, senza recarsi in ufficio, lavorando da casa o utilizzando uno spazio di coworking vicino alla propria residenza.

Questa modalità di lavoro, per una sola giornata, raggiunge ogni anno – dal 2014 – obiettivi molto importanti in termini di riduzione del traffico e dell’inquinamento cittadino, risparmio di tempo e aumento della sostenibilità (si pensi alle ore sprecate per andare e tornare dal lavoro, che possono essere impiegate diversamente).

I numeri dell’edizione 2016:

Da rilevare infine come l’iniziativa abbia avuto un notevole seguito in tutta Italia: spazi del nostro network hanno spontaneamente aderito da Sesto San Giovanni, Gallarate e – fuori regione – Savona e Roma.

Last but not least, l’esperienza milanese ha contribuito significativamente alla creazione di un disegno di legge in Parlamento, volto a creare i presupposti normativi di queste modalità di lavoro.

A chi prova lo “Smart Working” (altra denominazione di “Lavoro Agile”) appare palese come la sostenibilità di chi lavora vada di pari passo con una miglior produttività ed efficienza, è quindi auspicabile che l’esperienza milanese possa diventare prassi quotidiana per molti, in tutta Italia.

Appuntamento per la presentazione dei risultati dell’iniziativa “Lavoro Agile” per il triennio 2014 – 2015 – 2016: Milano, Palazzo Marino, 28 aprile 2016.