Category Archives: Coworking Come si fa

Come funziona un coworking? Come si cerca uno spazio di coworking? Come ci si comporta in un coworking? Quali sono le attività adatte al coworking? Come si affitta una postazione di lavoro? Risposte a queste ed altre domande, frutto dell’esperienza Cowo – centro di coworking dal 2008.

Airbnb e il coworking: affitta la scrivania mentre vai in bagno!

Pesce d'aprile di Airbnb: entriamo nel coworking!La notizia ha girato moltissimo in rete, e – a ben guardare – forse si poteva già capire dai primi tweet che Airbrb era uno scherzo da primo aprile.

Eppure, il modo in cui si sono presentati, la credibilità del marchio, l’affidabilità che ispira e soprattutto l’attinenza tra la condivisione delle abitazioni che li ha resi famosi nel mondo e il mondo del coworking… ci hanno fatto cascare in pieno nel simpatico tranello.

E mentre qualcuno ha fatto osservare che non è detto sia uno scherzo (in fondo, sarebbe perfettamente credibile un Airbnb degli uffici), non abbiamo potuto non apprezzare la qualità della comunicazione messa in campo da Airbnb.

Per noi che abbiamo costruito Cowo con un forte impegno sul fronte della comunicazione, usata come mezzo per costruire la community grazie a informazioni condivise e partecipazione online, il lavoro fatto in questi anni da Airbnb è un riferimento assoluto. Anche quando scherzano!

Il video di presentazione è assolutamente esilarante, per quanto è ben fatto e credibile.

Leave a Comment

Filed under Coworking Come si fa

[Video] Non è un pesce d’aprile, ma un’idea che si chiama Cowo, nata il primo aprile 2008.

Benvenuti nel video ufficiale del primo spazio di coworking della Rete Cowo, quello che ha fatto iniziare tutti noi, il primo aprile 2008.

Un coworking decisamente… Happy, 24 ore su 24!

1 Comment

Filed under - Coworking Milano, - Nomad Work, - Un giorno al Cowo, - Video Coworking, Aprire un Coworking, Business sostenibile, Convenzioni Cowo, Cowo Flash, Cowo People, Cowo Wi-Fi, CowoPass, Coworking Come si fa, Coworking e finanziamenti, Coworking e Formazione, Coworking e istituzioni, Coworking Marketing, Coworking Network, Coworking News, Lavorare in coworking

[Dal Cowo Manifesto] Punto n. 2: Rendiamo il lavoro un’esperienza migliore, grazie alla condivisione quotidiana di spazi e conoscenze.

Coworking Cowo a Milano (Login)

Abbiamo già discusso il Cowo Manifesto, ossia le 10 regolette che ricordano a noi di Cowo come intendiamo il coworking (qui il post dedicato al punto 1 “Coworking, senza le persone che lo praticano, è solo una parola”, qui quello dedicato al punto 10 “Coworking is a labour of love”), oggi approfondiamo il punto 2, dove si mette a fuoco la relazione tra l’attitudine di chi popola gli spazi Cowo e il lavoro:

Punto 2: Rendiamo il lavoro un’esperienza migliore, grazie alla condivisione quotidiana di spazi e conoscenze.

Naturalmente, nei Cowo ognuno si occupa di svolgere al meglio la propria attività, ma non per questo dimentica che le persone intorno sono depositarie di saperi e professionalità che – direttamente o indirettamente – finiscono invariabilmente per migliorare le esperienze di tutti.

Ci sono vari modi in cui un coworker può arricchire la propria professionalità (e allo stesso tempo arricchire l’esperienza lavorativa degli altri) grazie al coworking.

Eccone qualcuno:

1 . In modo informale, condividendo esperienze ed episodi dlela propria vita lavorativa

2. Strutturando attività insieme agli altri (progetti congiunti, reti d’impresa ecc)

3. Fornendo/commissionando servizi specifici

4. Divulgando le proprie conoscenze nell’ambito di attività di community building (per esempio i Presentation Lunch)Cowo Presentation Lunch

5. Entrando in contatto con i network professionali degli altri coworker

6. Attuando uno scambio di conoscenze (io ti insegno a fare un blog e tu mi dai lezioni di tennis)

7. Supportando lo spazio Cowo proponendo attività comuni

Tutto questo fa sì che lavorare in un coworking Cowo possa fare la differenza, in modo qualitativamente vantaggioso per tutti.

Il Cowo Manifesto è stato diffuso in ItalianoFranceseSpagnoloOlandese e Russo.

Eccolo per esteso nella versione italiana:

IL MANIFESTO COWO – COS’E’ IL COWORKING PER NOI.

  1. “Coworking”, senza le persone che lo praticano, è solo una parola.
  2. Rendiamo il lavoro un’esperienza migliore, grazie alla condivisione quotidiana di spazi e conoscenze.
  3. I coworker non sono clienti. Sono professionisti che lavorano con te.
  4. Facciamo parte di una community allargata, e dialoghiamo.
  5. Nel nostro modello, la relazione viene prima del business.
  6. I nostri skill professionali sono costantemente migliorati dalla community.
  7. Non crediamo nella competizione, e questo ci rende estremamente competitivi.
  8. Il coworking gode della migliore strategia di marketing che si possa immaginare: la felicità.
  9. Il coworking è sempre l’inizio di qualcosa.
  10. “Coworking is a labour of love” (Tara Hunt)

Photo credit: Login Coworking Milano

1 Comment

Filed under Business sostenibile, Coworking Come si fa, Lavorare in coworking

Nasce l’Osservatorio Cowo sul Coworking. In tutta Italia, da oggi.

spazio co-working rete cowo a pesaro postazioni lavoro e riunioni

Operativo da oggi  l’Osservatorio Cowo sul Coworking: un laboratorio di ricerca permanente su lavoro, sostenibilità, business condiviso.

Ci abbiamo pensato molto, ci siamo decisi perché è chiaro che una rete di oltre 80 spazi è qualcosa di rilevante, non solo per noi che la gestiamo, ma per tutti gli ecosistemi che le nostra rete di coworking tocca, con la sua presenza, in tutta Italia.

Un lavoro di ricerca serio, strutturato metodologicamente, affrontato con strumenti e competenze professionali secondo un programma coerente, definito nel tempo, è quanto Cowo intende offrire alla coworking community italiana.

L’Osservatorio Cowo sul Coworking si rivolge quindi a tutti, e in particolare:

  • ai nostri affiliati
  • a chi utilizza gli spazi, e desidera essere parte consapevole di una realtà dinamica
  • alle università e coloro che studiano la sharing economy
  • alle istituzioni, che mai come in questo periodo ci studiano e si interessano a noi
  • a chi è impegnato a trasformare il coworking in attività imprenditoriale e in posti di lavoro
  • a chi è interessato a investire, sia esso attore pubblico o soggetto privato
  • a chi, come noi, non si ferma ai risultati acquisiti, ma desidera uno sguardo più profondo

Cowo è un mondo straordinario, fatto di storie talvolta davvero interessanti, il cui valore rimane in un certo senso “chiuso” all’interno del network.

Chi ci conosce e ci frequenta sa dov’è il valore; chi è all’esterno non sempre riesce a individuarlo.

Il lavoro che ci apprestiamo a svolgere ha proprio questa missione:

Conoscere e studiare il valore della rete Cowo, sia nel momento attuale, sia nella sua evoluzione.

Ivana Pais

Ivana Pais

Si tratta di un lavoro lungo – anzi: permanente – che è iniziato proprio oggi con le prime videointerviste ai CowoManager.

La ricerca è diretta e supervisionata da Ivana Pais, ricercatrice in Sociologia Economica dell’Università Cattolica di Milano, il cui lavoro sul coworking e la sharing economy è conosciuto ed apprezzato.

Per la rete Cowo, inoltre, Ivana è una presenza conosciuta grazie alla sua partecipazione alle attività di Cowo, inclusi i CowoCamp; riportiamo qui sotto l’intervento che ha tenuto al CowoCamp13, il 25/6/2013:

Ivana è affiancata, nel lavoro sul campo, dalla sua assistente e dal collaboratore di Cowo Andrea Fusco.

Ci auguriamo che questa nuova attività di Cowo possa contribuire in modo significativo alla conoscenza e divulgazione del coworking italiano, portando nuova luce a un fenomeno relativamente conosciuto dai media, ma in realtà ancora poco familiare alla maggior parte degli italiani.

Buon lavoro a Ivana ed Andrea, che hanno appena iniziato il lungo percorso delle videointerviste via Skype, e grazie fin d’ora a tutti i CowoManager che si apprestano a raccontare la loro esperienza di coworking e rete.

Leave a Comment

Filed under Cowo People, CowoCamp 2013, Coworking Come si fa, Coworking Conferences, Osservatorio Cowo sul Coworking

[Cowo Manifesto] Punto n. 1: “Coworking, senza le persone che lo praticano, è solo una parola”.

E’ sempre motivo di ilarità, tra noi, scoprire come ogni volta che ci si riunisce per parlare di coworking salti fuori la fatidica domanda “Ma cos’è il coworking?”

La questione è importante, ovviamente, ma la natura di questa attività è tutt’altro che statica, di qui le difficoltà a “fotografarla”.

Per chiarire – innanzitutto a noi stessi – che cosa significa coworking per noi, nel novembre 2011 abbiamo sentito l’esigenza di riassumere in 10 punti la risposta Cowo a questa domanda, con il Cowo Manifesto.

Mentre ci fa piacere notare che la presentazione del Cowo Manifesto in inglese abbia avuto, ad oggi, oltre 23.000 visite, proseguiamo nell’analisi di ciascuno dei suoi punti.

Dopo aver parlato del punto 10 “Coworking is a labour of love“, oggi parliamo del punto 1.

Punto 1: Coworking, senza le persone che lo praticano, è solo una parola.

Il Manifesto potrebbe finire qua, tanto è importante questo aspetto. A guardar bene, però, gli aspetti coinvolti sono due: la community e il linguaggio.

E’ vero che un coworking è fatto di muri, sedie, tavoli e wifi, ma è ancora più vero che finché non si forma un piccolo gruppo di persone quel luogo sarà sempre e solo un normale ufficio (vuoto).

E’ solo la vicinanza e la relazione tra persone – che si può benissimo limitare a un caffè insieme ogni tanto, non importa – che definisce un luogo come “coworking”, secondo noi.

E poi il linguaggio, la comunicazione, l’attenzione alla parola.

Per noi di Cowo è un fatto importante, anche perché Cowo è nato e si è sviluppato grazie al passaparola, che è una forma di comunicazione peculiare e preziosa.

Per questo il punto 1 del Cowo Manifesto mette l’accento anche su questo: è come se dicesse:

Se non hai una community, per favore cambia parola quando ne parli :-)

IL MANIFESTO COWO – COS’E’ IL COWORKING PER NOI.

  1. “Coworking”, senza le persone che lo praticano, è solo una parola.
  2. Rendiamo il lavoro un’esperienza migliore, grazie alla condivisione quotidiana di spazi e conoscenze.
  3. I coworker non sono clienti. Sono professionisti che lavorano con te.
  4. Facciamo parte di una community allargata, e dialoghiamo.
  5. Nel nostro modello, la relazione viene prima del business.
  6. I nostri skill professionali sono costantemente migliorati dalla community.
  7. Non crediamo nella competizione, e questo ci rende estremamente competitivi.
  8. Il coworking gode della migliore strategia di marketing che si possa immaginare: la felicità.
  9. Il coworking è sempre l’inizio di qualcosa.
  10. “Coworking is a labour of love” (Tara Hunt)

1 Comment

Filed under - Coworking Italia, Coworking Come si fa, Coworking Marketing