Archivi categoria: Cowo People

Chi lavora in coworking? I nomad worker, i coworker stanziali, i professionisti presenti negli spazi di coworking per un giorno, un mese o un anno. Senza dimenticare i gestori degli spazi Cowo (cowomanager per gli amici).

Reggio Emilia, 24 ottobre: tutti alla CNA a parlare di coworking, makers, crowdfunding… e altro.

Coworking Cowo a Reggio EmiliaCapitano dei giorni in cui gli spazi di coworking Cowo siano catalizzatori di persone e pensieri di diversi ambiti: il 24 ottobre a Reggio Emilia è uno di questi!

L’occasione è il lancio ufficiale dello spazio di coworking Cowo presso la CNA di Reggio Emilia, e la bellissima iniziativa in progetto per venerdì 24/10 dalle 18 in poi prevede appunto un “menu” di argomenti di discussione in grado di scatenare la voglia di partecipazione sul territorio!

Nelle parole dei responsabili di Cowo Reggio Emilia/CNA, ecco il senso dello spazio coworking che verrà presentato ufficialmente il 24 ottobre:

Spesso spiegare a parole le cose le fa sembrare inconsistenti ed astratte.

Perciò abbiamo deciso di mettere le nostre esperienze locali e nazionali al servizio delle imprese “vecchie” e nuove, su questa traccia procedono gli investimenti di CNA per il territorio che si finalizzano in attività concrete.

Qui sotto trovate la lista degli interventi del 24/10: come vedrete si va dal coworking al crowdfunding, passando per Reggio Emilia città dell’innovazione, fenomeno dei makers, realtà dei fablab.

Numero e livello dei relatori, poi, dimostrano un’adesione all’idea del coworking come “palestra” di scambio di esperienze e riflessioni… davvero notevole:

  • Valeria Montanari (Assessore agenda digitale):
    “Reggio Emilia città dell’innovazione”
  • Francesco Bombardi (Fondatore e Direttore Fab Lab Reggio Emilia)
    “5 Steps to survive the third industrial revolution (S. Micelli)”
  • Stefano Pavani (Responsabile Progetto Coworking)
    “CNA Ecosistema completo – Tecnologie – Servizi – Valori”
  • Manuel Villa (Presidente Giovani Imprenditori)
    “CNA e nuove forme imprenditoriali”
  • Mattia Sullini (Coworking and Makerspace developer, Fondatore di ComboProject e Lofoio)
    “Liberi professionisti e nuovi ‘ambienti’ di lavoro”
  • Antonella Gualandri (Responsabile area comunicazione CNA)
    “CNA e la rappresentanza 2.0″
  • Mirco Siciliano (Consulente e Startupper, Fondatore di Officine 3D Lab)
    “Stampa 3d e Fablab – Nuovi orizzonti per i maker”
  • Massimo Carraro (fondatore Rete Cowo)
    “Coworking e Community: modelli di relazione”

Per partecipare, la registrazione gratuita si può fare online.

Ma non finisce qua!

Per tutta la settimana che va dal 27 al 31 marzo, Cowo Reggio Emilia/CNA proporrà a chiunque sia interessato una “Open Cowo Freeweek”, ossia un periodo totalmente gratuito per poter partecipare attivamente, da subito e a costo zero alle attività del Cowo.

Come?
Co-progettando insieme gli spazi di coworking.

Tutte le informazioni saranno disponibili la serata del 24, in cui ci si potrà anche iscrivere a questa speciale settimana di coworking e coprogettazione.

In agenda: venerdì 24 ottobre 2014, dalle 18 alle 21 presso CNA Servizi, centro direzionale Il Volo, Largo Giambellino 18 – 42124 Reggio Emilia.

Coworking, aria aperta, pet therapy… intervista a Daniela Grenzi e Alessandra Ronchetti – Cowo Campogalliano/Modena.

Coworking community Cowo Campogalliano Modena A Campogalliano, vicino a Modena, proprio accanto all’uscita dell’autostrada, c’è uno spazio di coworking con caratteristiche straordinarie.

Si tratta del coworking Cowo Campogalliano/Modena, che unisce i vantaggi della condivisione collaborativa degli spazi al piacere della vita all’aperto, a contatto con una “fattoria degli animali” dove si sviluppano progetti di vario tipo, molti dei quali in ambito terapeutico.

E per chi lavora davanti a un computer tutto il giorno, anche solo due passi sull’erba significa riposare lo sguardo e la mente… il che può essere molto terapeutico!

Abbiamo chiesto ad Alessandra Ronchetti referente Cowo del Centro Armonico Terapeutico (seconda da sinistra nella foto) e a Daniela Grenzi, direttore scientifico, di rispondere a qualche domanda.alessandra-ronchetti-cowo

Come sempre gentilissime, hanno condiviso la loro visione con noi.

Ecco le loro parole.

COWO - Una piccola introduzione sul Centro Armonico Terapeutico e sul bellissimo luogo che lo ospita, che anche spazio di coworking.

Alessandra Ronchetti - Il Centro Armonico Terapetutico si trova a Campogalliano, alle porte di Modena, in un luogo di Cura e di Benessere, partner professionale della Cooperativa LUNEnuove: una sinergia nata dall’idea che Natura e Animali uniti ad approcci di Medicina Integrata contengono un potenziale terapeutico da mettere al servizio delle Relazioni d’Aiuto.

L’ambiente che accoglie chi cura e chi è curato è stato ristrutturato nell’ottica di ottenere un perfetto equilibrio uomo-ambiente-natura. L’eliminazione di ogni barriera architettonica e culturale è espressa dalla concezione degli spazi ampi, ariosi e comunicanti.

Il rispetto per ogni forma di vita si riflette nel mantenimento della struttura originaria dell’edificio e nell’ampio spazio verde esterno ricreato considerando i cicli della natura.

Un comodo parcheggio è in grado di accogliere i visitatori e i clienti del Centro.

COWO - Un luogo di coworking gestito da psicoterapeuti: è già interessante… potete dirci il percorso che vi ha portato a questo?

Daniela Grenzi - E’ vero, il nucleo iniziale era formato da psicoterapeuti anche se ora la “comunità” si è allargata e oltre a loro ci sono altre professioni della relazione d’aiuto: counselor, operatori di pet therapy relazionale integrata, musicoterapeuti, arteterapeuti, domoterapeuti e psicomotricisti. CAT Centro Armonico Terapeutico Modena

La risonanza che abbiamo avuto con la filosofia del coworking si riallaccia alla nostra scuola psicologica di riferimento ossia la psicologia analitica junghiana ma anche al pensiero di stampo buddista.

Entrambi gli approcci permeano il nostro intendimento di mondo e di lavoro. In entrambe le impostazioni è centrale l’idea di relazione: la mente si costruisce a partire dalle relazioni, l’idea buddista considera centrale il tema del non dualismo ossia della non divisione.

Senza entrare nello specifico, si deduce già da questa sommaria spiegazione che per noi è centrale la Relazione e la Condivisone.

Nel progetto Cowo ci siamo ritrovati perché abbiamo visto la traduzione operativa e concreta di uno stesso pensiero anche se traslato in un altro linguaggio.

COWO – Nel vostro coworking, alcuni membri della community sono a 4 zampe. Cosa si impara a lavorare tra gli animali?

Alessandra Ronchetti - Siamo convinti che lavorare insieme agli animali sia una grande ricchezza per noi animali-umani.Cowo Campogalliano/Modena: Romeo!

Si ha l’occasione di vivere relazioni autentiche e di sperimentare ogni giorno come anche gli animali, in quanto individui come le persone, hanno una loro personalità e unicità che vanno rispettati.

COWO – Appurato che a Campogalliano c’è un coworking forse unico al mondo, come vi sentite in relazione alll’ecosistema degli spazi di lavoro condiviso e – più in generale – alla sharing economy?

Daniela Grenzi - Rispetto alla sharing economy pensiamo di avere al nostro interno molte caratteristiche da essa perseguite.

A conferma di ciò vorremmo segnalare che siamo stati individuati da un gruppo locale , “Campogalliano in transizione” come base logistica per un training professionale del gruppo stesso. In particolare, anche in riferimento allo logiche di coworking da noi adottate, siamo risultati una realtà che condivide e porta avanti un pensiero di economia condivisa.

COWO – Il coworking non è solo scrivanie in affitto, come sappiamo bene tutti, ma soprattutto un modo di lavorare.

Si può dire che anche il team del Centro Armonico Terapeutico lavora con le logiche del coworking?

Alessandra Ronchetti - L’equipe del CAT è una grande famiglia che vive quotidianamente una realtà lavorativa intensa nell’ambito della cura attraverso la relazione con gli animali.

Le competenze e le attitudini personali di ogni componente si uniscono in progetti d’equipe multifunzionale, nei quali si oltrepassa la logica della pet therapy come consequenziale espressione della propria passione personale verso gli animali dando vita a scambi esperienziali grazie ai quali ognuno impara a dialogare con punti di vista diversi.

Ringraziamo Alessandra e Daniela per la loro cortesia e disponibilità, e rivediamo volentieri questo video, descrittivo delle attività che si svolgono a Campogalliano. A presto! 

Evento coworking – Verona 24/9/2014: “Coworking e rigenerazione urbana”.

Coworking a Verona presso Ordine IngegneriUn doppio appuntamento, domani a Verona, particolarmente rilevante per almeno due community:

Verona e coworking ai magazzini generaliIl Cowo degli Ingegneri – noto anche come CoworkING – avrà infatti sede in un’area riqualificata (il Magazzino 1) dei Magazzini Generali di Verona.

L’appuntamento è imperdibile, e vi aspettiamo Mercoledì 24/9/2014 ore 14.15 ad Abitare il Tempo, presso VeronaFiere.

Nel frattempo, una presentazione completa del CoworkING con un esaustivo aggiornamento sul nuovo Spazio Cowo, più il video in cui il Carlo Reggiani presenta il progetto al CowoCamp14, lo scorso giugno a Milano.


BecomingOssola.com: Turismo Online nato al Cowo di Omegna. Con il Coworking Manager alla testa del progetto.

Becoming OssolaCos’è BecomingOssola?

E’ un sito innovativo di promozione territoriale e turistica della Val D’Ossola nato nello Spazio Coworking di Omegna dalla fine del 2013.

Ed è per questo che oggi ve ne parliamo, cogliendo l’occasione della partecipazione all’assemblea dei soci di StartUp Turismo – di cui Becoming Ossola fa parte – che si è recentemente tenuta a Bologna.

Tre imprese che frequentavano il Cowo di Omegna, hanno deciso di unire le forze per partecipare ad un bando promosso dal GAL Laghi e Monti del VCO. Obiettivo : valorizzare un magnifico territorio nel cuore delle Alpi.

La candidatura al bando è risultata la vincente.

Andrea Avogadro, coworking manager del Cowo, è anche il project Assemblea Associazione Turismo Ossolamanager del progetto, ed ha partecipato mercoledì 10 settembre all’assemblea dei soci di StartUp Turismo, che ha visto le  migliori start up turistiche italiane confrontarsi sulle strategie e sulle azioni per fare networking e per creare sviluppo nel settore del turismo digitale.

Il sito www.BecomingOssola.com è già attivo da fine giugno in una versione beta, e si sta preparando alla sua prima vera stagione, quella che inizierà con il Natale 2014.

Punta a raccogliere in un unico spazio online il meglio che può offrire la Val d’Ossola in termini di bellezze naturalistiche, eccellenze gastronomiche ed artigianali, peculiarità storiche e culturali.

Tutto questo trasformato in esperienze turistiche variegate e autentiche, da vivere in poche ore, oppure in uno o più giorni; da soli, insieme agli amici o in famiglia, alla scoperta di una natura intatta, di sapori unici, di una cultura secolare.

Prenotando le esperienze, si apriranno le porte di un mondo spettacolare, in particolare in termini di incontri e relazioni (come nel coworking…)  persone appassionate del loro lavoro, innamorate delle loro tradizioni, generose ed accoglienti con gli ospiti.

Navigare il sito e scegliere l’esperienza più interessante è semplicissimo: le categorie proposte sono varie, assecondare le proprie passioni ed interessi o lasciarsi guidare dall’istinto è davvero molto semplice.

Da un punto di vista generale, è per noi un vero piacere vedere progetti di valore (e portatori di lavoro, non dimentichiamolo) nascere negli spazi Cowo, tra coworker che si conoscono, imparano ad apprezzarsi e infine scelgono un percorso professionale comune.

Il prossimo appuntamento con Becoming Ossola è il 26-27 settembre, alla fiera NoFrills di Bergamo: non mancate! 

Becoming Ossola

 

[Video invito] Milano 18/9/2014: tutti da Cowo Milano/InCowo!

Questo giovedì, 18 settembre dalle 17 in poi tutti al Cowo Milano/InCowo dove ci vedremo in tanti per festeggiare questa nuova coworking community con l’evento “Stay InCowo”.

Saranno con noi anche Aurelio Balestra (ToolBox Torino), rappresentanti di ACTA (Associazione Freelance) e il nostro fondatore Massimo Carraro, che ha voluto invitare tutti con il video qui sotto.

Questo il link per registrarsi all’evento; arrivederci a giovedì!