Archivi categoria: Cowo Flash

Cowoflash è una forma di coworking più leggero, a tempo, per soddisfare situazioni temporanee. Per piccole sessioni di lavoro, invece di trascinarsi da un bar all’altro con chiavette di connessioni wi-fi, quando insomma viene da pensare: “Ci vorrebbe un coworking!”

Coworking e Artigianato per Alberto Mariani: se il DNA della Brianza, valorizzato dal Coworking, fa nascere l’arte artigiana.


coworking-cowo-sovico-monza-2

La storia di Alberto Mariani di Sovico (Monza Brianza) è impregnata di Artigianato, fin dalla casa dov’è nato.

La sede della sua attività professionale, che è unita alla sua Alberto Mariano Coworking Sovicoabitazione, è infatti una filanda artigiana del secolo scorso.

Nel tempo, questa magnifica realtà si è evoluta – anche attraverso fasi di stagnazione e semiabbandono – in un luogo condiviso che, da quando è un Coworking Cowo®, ha conosciuto una nuova vita, fatta di frequentazioni di ogni tipo, ma con una spiccata vena artigiana e artistica.coworking-cowo-sovico-monza-11

E’ bellissimo vedere questi antichi muri rivivere di nuova energia, grazie alla presenza degli scultori, artisti del legno e musicisti che vi lavorano, magari non distante da un informatico e un consulente.

Un luogo che vale la pena di conoscere, e che ci verrà raccontato il 19/11 al CowoShare dalla viva voce di Alberto e di un rappresentante della sua community, l’artista Dario Brivio.

Li ringraziamo di cuore – nell’attesa di ascoltarli – iniziamo con l’intervistarli.
.
Cowo®:coworking-cowo-sovico-monza-10
Coworking e Artigianato, dal tuo punto di vista: fenomeno reale o nicchia eccentrica?

Alberto Mariani:

Francamente non so dare una risposta netta.

L’affiancamento del Coworking con la bottega artigiana-artistica di Dario è stata assolutamente casuale. Non c’è stata, da parte mia, una superiore “visione”, semplicemente si è presentato un certo Dario Brivio alla ricerca di una spazio in cui lavorare come artigiano e come artista, e dopo di lui altri sono arrivati.

In ogni caso provo a dare una risposta alla tua domanda basandomi sulla nostra esperienza di questi quattro anni e su “cosa” questa esperienza ci ha fatto diventare.

Il nostro spazio e le attività che svolgiamo siano tremendamente calate nella concretezza della realtà quotidiana e quindi da questo punto di vista siamo certamente un fenomeno reale  che opera fattivamente in un mercato sia locale sia  internazionale.

Tuttavia, mi sento di vivere e lavorare in una nicchia eccentrica o almeno particolare. Questo credo sia anche il parere di buona parte dei miei  concittadini.

Tuttavia non vedo una particolare contraddizione fra i due aspetti.  L’eccentricità può avere una qualche vicinanza con la creatività, e con il pensiero laterale diventato ora caratteristica peculiare (e di gran moda) dei creativi e imprenditori più cool.

Penso quindi che i due aspetti di cui stiamo parlando possano convivere e combinarsi tra loro continuamente in modo da creare idee e proposte innovative che troveranno la loro piena e completa realizzazione in servizi e prodotti dannatamente concreti.

Cowo®:
Come vedi lo scenario dei Coworking Artigiani tra qualche anno?
Alberto Mariani:
Proviamo per un momento a dividerli.  Quale sarà lo scenario futuro per il Coworking? E quello degli artigiani?
.
Io vivo in una zona in cui il Lavoro (con la L maiuscola) è considerato uno dei valori assoluti. In modo particolare il lavoro artigiano fatto di abilità, di dedizione monacale e di biblico sudore della fronte.
.
Ebbene tutto questo resiste tenacemente nonostante i colpi temendi che ha subito negli ultimi anni e si sta trasformando radicalmente con l’introduzione della digitalizzazione dei processi produttivi e di commercializzazione.
.
Il Coworking invece, sempre nelle nostre zone Brianzole, è  l’anomalia, la stranezza, la cosa mai vista.  Molte delle persone che vengono a farci visita trovano la cosa interessante ma strana. 
Molti si chiedono come possano coesistere (co-lavorare) gli informatici con la psicologa, l’agente immobiliare, con Attilio che di
professione fa l’ inventore. 
.
E ancora: come si possono combinare un agente di commercio con un perito meccanico che progetta e disegna presse senza poi
parlare del pianista?
.
E tutto questo “casino” come si può mettere in relazione con un artista-artigiano con il quale progettare il futuro?
.
Ancora una volta non ho una risposta chiara e precisa.
Mi sembra che questo gazzabuglio di persone, di esperienze e di attività così diverse che si intersecano, si combinano, si distaccano e si riassociano in modi imprevedibili siano la vera risposta alla domanda. 
.
Pensa a quanta energia si sviluppa in questi spazi, quante idee emergono, quanto aiuto e supporto ricevi da un confronto e da un dialogo continuo.
.
Cowo®:
Di cosa ci parlerai il 19 a Milano? 
Alberto Mariani:

Presenteremo, Dario ed io, il nostro spazio iniziando  da alcune indicazioni sul nostro territorio. In pratica  dove siamo e quali caratteristiche possiede questa zona o meglio questa parte di paese in cui noi operiamo.

.
I famosi cinquanta metri più innovativi della Brianza.
.
Naturalmente dedicheremo più tempo alla presentazione nostro immobile partendo da cosa è stato nel passato, da come si è trasformato fino ad arrivare a come è oggi con tutti gli spazi e le persone che lo abitano con le loro attività.
.
Ci soffermeremo in modo particolare sulla porzione utilizzata da Dario e anche sulle opere che realizza con i suoi allievi e collaboratori.
Probabilmente non useremo slides ma mostreremo CO-RA con altri strumenti.
.

coworking-cowo-sovico-monza-1

Coworking e Artigianato per Alberto Mariani

[Video] Non è un pesce d’aprile, ma un’idea che si chiama Cowo, nata il primo aprile 2008.

Benvenuti nel video ufficiale del primo spazio di coworking della Rete Cowo, quello che ha fatto iniziare tutti noi, il primo aprile 2008.

Un coworking decisamente… Happy, 24 ore su 24!

Firenze, Mostra Internazionale dell’Artigianato: Coworking Temporaneo CowoFlash 10-28/4. Comunicato Stampa.

Mostra Artigianato Firenze

Il nostro format di coworking temporaneo CowoFlash, dopo le prime esperienze positive, ritorna in campo a Firenze, in occasione della prestigiosa Fiera dell’Artigianato.

Come qualcuno si ricorderà, il coworking temporaneo CowoFlash si distingue per

  1. Affiliazione alle rete Cowo, in modo che il CowoFlash sia gestito secondo l’impostazione Cowo da parte di qualcuno che è pratico di Cowo
  2. Spazio adeguato, dove professionisti e nomad worker possano lavorare in modo confortevole (tavoli, sedie e un po’ di silenzio)
  3. Last but not least, una connessione internet efficiente ed affidabile

Cowo ringrazia Mattia Sullini di Cowo Firenze/Combo per aver dato la sua disponibilità a gestire gli spazi del CowoFlash, e tutti gli attori che hanno permesso alla bella esperienza del CowoFlash/Firenze 2012 di ripetersi:

– i Giovani Imprenditori CNA Toscana

– CNA Next

– DigitalMakers

– FabLab Firenze

– PopUp FabLab

Ci vediamo a Firenze!

Scarica il Comunicato Stampa CowoFlash # Mostra Artigianato Firenze 2013

CowoFlash

[Video] Coworking Temporaneo CowoFlash a Ecomondo Rimini. Day 4, thanksgiving day.

Oggi si chiude Ecomondo, è il momento di fare dei doverosi ringraziamenti.

Grazie a chi ci ha invitato: Gabriella Chiellino di Eambiente.

Grazie a chi ci ha fatto incontrare: Michele Vianello e il dream team del VeGA di Venezia.

Grazie a chi ha organizzato la logistica degli spostamenti.

Grazie a chi ci ha portato un divano di innovatori a parlare dentro un Cowo (e pazienza se il divano non era un divano).

Grazie alle ragazze della reception di Città Sostenibile, che hanno appuntato la spilletta Cowo sulla loro giacca senza che nessuno chiedesse loro di farlo.

Grazie a chi ci ha dato una rete WiFi che ci ha lasciato… molto tempo per le chiacchiere di persona.

Grazie a chi ci ha tenuti aggiornati in tempo reale sulla Coworking Europe Conference, da Parigi.

Grazie a chi ci ha chiesto dove avevamo comperato i fiori.

Grazie al sindaco di Rimini, che ha portato al Cowo tutta l’amministrazione comunale.

Grazie a quel signore che è venuto a dirci “Noi a Napoli lo facciamo da sempre”.

Grazie a chi ha lavorato giorno e notte perché qualcuno potesse stare a Rimini quattro giorni senza perdere il posto di lavoro.

Grazie a chi ha reso un sogno (quello di portare Cowo a un grande appuntamento fieristico) realtà.

Grazie a tutti per averci – ancora una volta – insegnato cos’è il coworking.

AGGIORNAMENTO: Grazie anche agli amici di AssoScai, che hanno girato questa video-intervista!

[youtube=http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=0fz30adYE_M]

Spazio Coworking a Rimini (Ecomondo)