Archivi categoria: Business sostenibile

Sviluppare il business non significa sacrificare la sostenibilità. Anche il network di coworking Cowo – come molte altre attività – vuole essere un’espressione di business sostenibile, dove la competizione è sostituita dalla collaborazione, e dove la competitività è frutto di lavoro sinergico.

Expo 2015 e Cowo Milano/Stazione centrale: una nuova impostazione al servizio della coworking community (uffici e case).

coworking-milano-stazione-centrale-LMASiamo felici di annunciare la nuova impostazione dello studio di architettura sede di Cowo® Milano/Stazione Centrale, che rinnova la sua identità e approccio in vista di Expo 2015 e delle opportunità nel campo del design e della ristrutturazione di spazi professionali e privati che la grande kermesse milanese sta già portando a Milano.

Nasce proprio per andare incontro alle esigenze dei 20 milioni di visitatori attesi LMA Design Network: una rete di professionisti nuova nell’organizzazione, ma dall’affidabilità comprovata nel tempo, grazie alla lunga conoscenza reciproca.Coworking Cowo a Milano (zona Staz. Centrale)

L’architetto Lucilla Magliulo, ideatrice e “motore” del network ha fatto della razionalizzazione e ottimizzazione degli spazi di lavoro la sua missione professionale da molti anni (i Cowo® Manager della Rete Cowo® sono avvisati!).

Ora, grazie all’estensione del suo gruppo di lavoro a ben 12 professionisti, lo studio si apre anche al mercato del residenziale.

I nostri complimenti a Cowo Milano/Stazione Centrale per l’evoluzione della proposta professionale: un esempio da seguire – oltre che per tutta Italia – anche per tutti gli spazi di coworking della Rete Cowo®: come sarà il vostro Expo?

[Evento coworking] Giardini Naxos, 23/1/2015: “Fare innovazione > il coworking”. Cowo c’è.

Evento coworking in Sicilia, a Gairdini NaxosPer la serie di incontri dedicati alla Sharing Economy, all’innovazione e al nuovo mondo del lavoro promosso in Sicilia da FareInnovazione, venerdì 23 gennaio 2015 si terrà a Giardini Naxos (Messina) un incontro pubblico sul coworking.

Sarà presente anche Cowo® con il fondatore Massimo Carraro, che porterà un contributo alla discussione, insieme a un nutrito panel di relatori:

  • Fulvia Toscano
    direttore artistico Naxoslegge
    Naxoslegge… l’innovazione
    .
  • Salvatore Rigaglia
    Coworking Manager Cowo® Giardini Naxos Messina
    C’è un Cowo® a Giardini Naxos
    .
  • Giuliana Colavecchio e Gianpiero Pollastri
    coworker
    Naxoslegge… l’innovazione
    .
  • Fabio Bruno
    cofounder Startup Messina
    Il networking è fondamentale
    .
  • Francesco Micali
    Lo Stretto Digitale Messina
    Collaborare è anche condividere

L’appuntamento è presso il Liceo “C. Caminiti” in Contrada Moscatella a Giardini Naxos (Messina): qui le indicazioni stradali e qui l’evento Facebook, mentre qui trovate la pagina Facebook del Cowo® locale, a Giardini Naxos.

E’ per noi un’occasione molto bella di incontrare la coworking community di Giardini Naxos, e – più in generale – di poter dare un contributo in tema di Sharing Economy, argomento che sentiamo vicino.

Era il 2012 quando dedicammo un CowoCamp all’argomento “Il coworking visto dal portafogli”, durante il quale presentammo il concetto di CowoEconomy, appunto l’economia vista dal coworking.

Riproponiamo nel video e nelle slides qui sotto quella presentazione, in attesa di poter approfondire il dialogo con gli amici siciliani. Arrivederci a Naxos!


[Video] Tre anni di coworking a Como: crescita + community + l’azienda nata tra coworker, nel campo delle stampanti 3D.

Lo spazio Cowo® Como/Sole è entrato nella Rete Cowo® l’11/11/11: da allora molte cose sono accadute.

Nel periodo del terzo compleanno di questo spazio di coworking, è bello ripercorrerne le tappe con il Cowo Manager Alberto Canali e il suo socio (era un coworker, e dopo due anni è diventato business partner) Asanka Withanaarachchi.

Buona visione per il video – e se vi serve una stampante 3D Sharebot o Zortrax, il Cowo Como/Sole è il posto per voi!

Per guadagnare di più con il coworking, avete provato ad aumentare il valore dell’esperienza?

Guadagnare con uno spazio di coworking – lo sappiamo – è un obiettivo arduo (non per niente il progetto Cowo® si basa su spazi già attivi e in uso, che ripagano comunque i costi fissi legati allo spazio).

Detto questo, la redditività dello spazio di coworking è un tema importante, da non perdere mai di vista, anche per poter proseguire e sviluppare l’attività nel futuro: senza risorse non si va avanti.

Tradizionalmente, uno spazio di coworking si regge sulle postazioni di lavoro (ed eventualmente uffici e sale rinioni) e sull’affitto degli spazi per eventi.

Per quanto riguarda Cowo®, sappiamo bene come l’approccio di del nostro network – riassunto nel Cowo® Manifesto – non sia orientato alla massimizzazione dei profitti, bensì alla massimizzazione delle relazioni.

In altre parole, cerchiamo di lavorare mettendo i rapporti prima dei profitti.

Come fare, quindi, a guadagnare di più, senza necessariamente sacrificare un’idea di servizio a una logica totalmente orientata al profitto?

Le strategie per rendere redditizio uno spazio di coworking non sono mai facili, e il ragionamento sull’aspetto economico coinvolge sempre anche aspetti di marketing, che orienta l’offerta di servizio e stimola la risposta del mercato.

Innanzitutto, sgombriamo il campo da ipotesi estreme:

  1. i prezzi non possono salire oltre una certa soglia senza andare fuori mercato
  2. aumentare a dismisura il numero di postazioni si traduce sempre in uno scadimento della qualità dello spazio
  3. lanciarsi in campagna pubblicitarie funziona poco: il coworking è un servizio in cui “consiglio per gli acquisti” davvero valido è e rimane il passaparola

Nell’elaborare una strategia di questo tipo, può venire utile considerare l’ipotesi di lavoro messa in atto di recente nello spazio “master” della Rete Cowo®: il coworking dove ha sede il nostro network, a Milano, che ha un approccio di fondo molto netto.

Fondamentalmente, l’approccio di fondo è sempre lo stesso: per guadagnare di più non si alzano i prezzi, ma si aumenta il valore.

Che significa?

L'esperienza del coworking di valore è fatto anche di incontri, presentazioni, networking Significa, ad esempio, intensificare le attività di networking tra i coworker: non servono idee particolarmente innovative e budget importanti, basta suggerire un evento in cui sia possibile raccontare/ascoltare un’esperienza di lavoro, da parte di una persona della community, o un esterno, e replicarla più frequentemente possibile.

Vi è anche – in questa come altre attività del coworking – un risvolto di comunicazione.

Si sta cercando di dare visibilità online a chi partecipa?
Stiamo usando i social network per valorizzare ciò che succede negli spazi Cowo®?
Vengono raccontate online le idee e le esperienze proposte?

Non dimentichiamo mai che comunicare e condividere sono elementi di valore tipici dell'”esperienza coworking”.

Altre possibilità di incrementare il conto “profitti” del coworking sono:

Estendere o migliorare il servizio: forse qualcuno potrebbe desiderare un accesso ad orari più estesi? Il sabato lo spazio è accessibile? C’è la possibilità di svolgere attività speciali in orari serali o festivi?

Il rinnovo della proposta di valore in termini di dotazioni e strumenti e, in generale, di offerta di servizi.

Se qualcuno propone alla community l’oggetto del momento,  inserendo nel Cowo® una stampante 3D – importante tecnologia in grado diLa stampante 3D del Coworking Cowo Milano/Lambrate, da Alberto Canali (CowoComo) a Massimo Carrarofornire, con un solo oggetto, stimolo culturale, servizio utile, potenziale di networking con laboratori, fablab, artigiani e aziende – non va mai dimenticato che è sempre possibile migliorare in vari modi l'”esperienza Cowo®”, a partire dal caffè (è disponibile gratuitamente?) e dagli strumenti professionali fino ad arrivare a una riformulazione dei prezzi dei servizi.

E poi:

  • accogliamo i coworker interessati con l’offerta senza impegno di una giornata di prova gratuita?
  • possiamo migliorare l’ambiente, magari con un paio di poltroncine o una console per giocare nei momenti di relax?
  • stiamo facendo tutto quello che possiamo per contribuire alla serenità e alla gradevolezza dello spazio (compreso portare una torta ogni tanto)?
  • abbiamo lanciato una proposta di seminario, workshop, incontro che sia in grado di offrire nuovi stimoli alla community, e al tempo stesso attirare nuove persone?
  • stiamo curando aspetti collaterali al servizio in sè (convenzione con la pizzeria dell’angolo, possibilità di parcheggiare la bici in luogo sicuro, per dire un paio di cose utili)
  • ricerchiamo contatti interessanti con altri spazi di coworking, per poter fare incontri interessanti per entrambe le community?
  • infine, sicuri che non ci sia posto per una postazione più economica, con cui integrare l’offerta?

Ultima considerazione: le promozioni e i prezzi.

Coworking Cowo Milano/Lambrate: area relaxTanto inefficaci le prime – il “coworking gratis” difficilmente coinvolge, forse perché avere gratis una cosa di cui non si capisce il valore non porta a nulla, quanto importantissimi  i secondi.

Nel fare la politica di prezzo di un coworking, occorre sì documentarsi sui prezzi correnti di altri spazi (se ve ne sono), ma ancor di più è importante verificare attraverso i contatti diretti con i potenziali utilizzatori qual è il prezzo atteso, e il valore percepito del servizio.

E’ bene non avere pregiudizi, ed essere pronti ad adeguare le proprie tariffe a quanto offre il mercato. Anche questo è fare marketing mettendo la community prima di ogni altra cosa.

E poi, non è detto che abbassando i prezzi non si riesca a guadagnare di più :-)

Reggio Emilia, 24 ottobre: tutti alla CNA a parlare di coworking, makers, crowdfunding… e altro.

Coworking Cowo a Reggio EmiliaCapitano dei giorni in cui gli spazi di coworking Cowo siano catalizzatori di persone e pensieri di diversi ambiti: il 24 ottobre a Reggio Emilia è uno di questi!

L’occasione è il lancio ufficiale dello spazio di coworking Cowo presso la CNA di Reggio Emilia, e la bellissima iniziativa in progetto per venerdì 24/10 dalle 18 in poi prevede appunto un “menu” di argomenti di discussione in grado di scatenare la voglia di partecipazione sul territorio!

Nelle parole dei responsabili di Cowo Reggio Emilia/CNA, ecco il senso dello spazio coworking che verrà presentato ufficialmente il 24 ottobre:

Spesso spiegare a parole le cose le fa sembrare inconsistenti ed astratte.

Perciò abbiamo deciso di mettere le nostre esperienze locali e nazionali al servizio delle imprese “vecchie” e nuove, su questa traccia procedono gli investimenti di CNA per il territorio che si finalizzano in attività concrete.

Qui sotto trovate la lista degli interventi del 24/10: come vedrete si va dal coworking al crowdfunding, passando per Reggio Emilia città dell’innovazione, fenomeno dei makers, realtà dei fablab.

Numero e livello dei relatori, poi, dimostrano un’adesione all’idea del coworking come “palestra” di scambio di esperienze e riflessioni… davvero notevole:

  • Valeria Montanari (Assessore agenda digitale):
    “Reggio Emilia città dell’innovazione”
  • Francesco Bombardi (Fondatore e Direttore Fab Lab Reggio Emilia)
    “5 Steps to survive the third industrial revolution (S. Micelli)”
  • Stefano Pavani (Responsabile Progetto Coworking)
    “CNA Ecosistema completo – Tecnologie – Servizi – Valori”
  • Manuel Villa (Presidente Giovani Imprenditori)
    “CNA e nuove forme imprenditoriali”
  • Mattia Sullini (Coworking and Makerspace developer, Fondatore di ComboProject e Lofoio)
    “Liberi professionisti e nuovi ‘ambienti’ di lavoro”
  • Antonella Gualandri (Responsabile area comunicazione CNA)
    “CNA e la rappresentanza 2.0″
  • Mirco Siciliano (Consulente e Startupper, Fondatore di Officine 3D Lab)
    “Stampa 3d e Fablab – Nuovi orizzonti per i maker”
  • Massimo Carraro (fondatore Rete Cowo)
    “Coworking e Community: modelli di relazione”

Per partecipare, la registrazione gratuita si può fare online.

Ma non finisce qua!

Per tutta la settimana che va dal 27 al 31 marzo, Cowo Reggio Emilia/CNA proporrà a chiunque sia interessato una “Open Cowo Freeweek”, ossia un periodo totalmente gratuito per poter partecipare attivamente, da subito e a costo zero alle attività del Cowo.

Come?
Co-progettando insieme gli spazi di coworking.

Tutte le informazioni saranno disponibili la serata del 24, in cui ci si potrà anche iscrivere a questa speciale settimana di coworking e coprogettazione.

In agenda: venerdì 24 ottobre 2014, dalle 18 alle 21 presso CNA Servizi, centro direzionale Il Volo, Largo Giambellino 18 – 42124 Reggio Emilia.