Archivi categoria: #1giornoalcowo

Una visita al Coworking: in prima persona, per una giornata di lavoro a contatto con le Cowo® Community locali, in giro per l’Italia. Un modo per conoscere meglio gli spazi di Coworking attraverso l’esperienza diretta.

Una bella giornata al Coworking Monza Centro.

coworking monza centro
Cristina Maccarrone ha visitato lo spazio Cowo® Monza Centro.

Ecco le sue impressioni :-)

Succede una cosa molto strana a chi si trasferisce a Milano e comincia a innamorarsene: che si fissi così tanto con la città in cui ha scelto di vivere da snobbare quasi tutto il resto.

È con questo spirito che vado per la prima volta al Coworking Cowo® Monza Centro per trascorrere una delle mie giornate di lavoro, in un periodo in cui di lavoro sono così piena che mi dimentico che ho scelto di fare la freelance anche per sentirmi bene e non solo stressata.

Con indosso  l’atteggiamento di cui sopra, mi dirigo alla Stazione Garibaldi, sbaglio binario come al solito binario, ma finalmente ce la faccio: sono sul treno per Monza dove arrivo in ben 16 minuti!

E già mi devo ricredere: Monza è così vicina a Milano che ci si mette meno ad arrivare qui che dal Duomo a San Siro.

La città mi colpisce ancora una volta per la sua eleganza: c’ero già stata ma non l’avevo vista con questi occhi.

Il Coworking è in centro, facile da raggiungere, anche per una che come me si perde sempre.

Scendo dal treno, percorro Corso Milano, giro in una traversa a sinistra e sulla destra, in via Maurizio Campini 1, trovo il Coworking.

Ma le vere sorprese arrivano una volta entrata.

Di Coworking ne ho girati un po’ ma questo, diverso dagli altri, mi prende fin da subito per i suoi interni:
bei quadri, mappamondi, grandi finestre, un omino Michelin seduto su una sedia (scoprirò poi che si trova solo temporaneamente lì e che è un acquisto di  Barbara, la quale ha una vera e propria passione per i mercatini).

E ancora: non appena entri, sulla sinistra, uno di quegli angoli carinissimi chesecondo me non dovrebbero mai mancare in un ufficio.

Colorato, con panche, cuscini e riviste, ideale per quando cerchi un posto appartato per parlare al telefono o semplicemente leggere qualcosa e distrarti un po’. 

Il Coworking Monza Centro ha poi spazi ampi, sala riunioni e tanto altro ancora.

Ad accogliermi Elena – che fa l’avvocato e gestisce il Coworking insieme a Barbara – e Alberto, che lavora qui ed è un collega giornalista, direttore editoriale dell’Enciclopedia d’arte italiana.

Lo confesso, sono subito rapita dalle discussioni che faccio con loro due: su Monza, sull’arte, su un festival della letteratura che a breve ci sarà ad Arcore e tanto altro.

coworking monza

Noto subito la prima cosa che dicono tutti sui Coworking ma a cui non credi quando sei “disperato”, sotto scadenza o alla ricerca di clienti (come capita ai freelance): è in questi spazi condivisi che, spesso senza cercare, trovi persone utili e stimolanti per il tuo lavoro. Da giornalista vengo a sapere di eventi interessanti per i miei articoli e di nuovi posti di cui parlare a Milano.

“Il lavoro è relazione”, dovremmo ricordarlo sempre.

Lo penso anche quando, una decina di minuti dopo, conosco Barbara e il suo mondo.

Non solo quello di avvocato che si occupa di imprese ma anche le iniziative a cui partecipa.

Poco più tardi, grazie a Barbara, conoscerò Alberto che si occupa di stampa 3D e gestisce il Cowo® Como.

Ovviamente non sapevo che la giornata avrebbe preso questa piega: ero solo andata a Monza partendo da Milano….

La giornata si rivela molto fruttuosa anche per il lavoro: sono in una stanza con Alberto (l’esperto d’arte) e riesco a portare avanti i miei articoli.

Si lavora bene, ognuno ha il proprio spazio e la propria scrivania e, volendo, si può cambiare prospettiva sedendosi al tavolino di legno sotto le finestra.

Sì, uno di quei tavolini che di solito si mettono in giardino o in balcone, ma che qui ti permettono di isolarti dal contesto lavorativo.

coworking monza

Nel giorno in cui sono al Coworking Monza Centro c’è anche tanto fermento.

Un corso di formazione nella sala riunioni e a metà mattinata alcuni studenti che chiedono informazioni sulla possibilità di svolgere presso lo studio il periodo di alternanza scuola-lavoro.

Neanche a farlo apposta è un argomento che mi interessa molto e su cui solo quattro giorni dopo scriverò un articolo.

Faccio alcune domande ai ragazzi, alcune a Barbare ed Elena e raccolgo materiale in più.

La giornata prosegue tranquillamente e riesco a respirare dopo pranzo anche l’aria di Monza e a vedere per la prima volta il Duomo.

Selfie di rito, scambio di bigliettini da visita e la bella sensazione di avere un “mio posto” anche fuori Milano.

Che dire? La bellezza delle relazioni e del co-working.

Volete saperne di più?

Qui sulla scheda di presentazione
di Cowo® Monza Centro

Qui la pagina Facebook
di Cowo® Monza Centro