Parte la formazione Lego® Serious Play® per Coworking Manager. Intervista a Davide Proverbio.

Formazione Lego Seriuos Play per Coworking Cowo
E’ grazie alla collaborazione con i Cowo® Manager di Coworking Lugano Nord, i mitici Davide Proverbio e Stefano Dell’Orto, che possiamo annunciare, con una certa emozione, un’attività di formazione che non abbiamo mai sperimentato prima, e che pensiamo costituisca una pratica decisamente innovativa per il nostro piccolo-grande mondo del Coworking Cowo®.

Ci riferiamo alla metodologia Lego® Serious Play® applicata al Coworking.

Per chi non conoscesse questo tipo di formazione, si tratta di un approccio estremamente interessante, in grado di coniugare gli aspetti ludici – dimensione in cui si sospende ogni giudizio – a quelli professionali.

In pratica, grazie all’utilizzo dei mitici mattoncini Lego®, si svolge una sessione di orientamento e approfondimento rispetto a un dato tema professionale.

Per la prima volta, questo tipo di formazione verrà applicato al Coworking Cowo®.

Questa attività, svolta nell’ambito di piccoli gruppi (10 persone) alla presenza di un esperto facilitatore – e qui noi potremo avere i bravissimi Davide e Stefano – porta a una visione delle problematiche del tutto nuova, con un approccio in grado di far emergere soluzioni inaspettate e creative.Davide Proverbio Coworking Lugano Nord

Non vediamo l’ora di metterci in gioco con questo particolare approccio formativo, inseme a quei Cowo® Manager che vorranno dedicare un sabato mattina a “pensare con le mani” a ciò che il Coworking può rappresentare, dove può migliorare, come può essere proposto.

Sentiamo molto vicino ai nostri Cowo® il concetto alla base della filosofia Lego® Serious Play® – appunto “pensare con le mani”…

Anche nei Coworking della nostra Rete si pensa molto con le mani, le mani di tutti coloro che partecipano e vivono gli spazi, evolvendoli.

Il workshop vedrà impegnato i Cowo® Manager di Rete Cowo® nell’ambito della mattinata di sabato 29 settembre, a Milano.

Sarà certamente molto interessante e – soprattutto – molto divertente capire attraverso il mondo Lego® Serious Play® come potremo migliorare le nostre proposte di Coworking sui singoli territori.

Ed ora passiamo senz’altro la parola a Davide Proverbio, formatore certificato Lego® Serious Play® per farci raccontare il suo punto di vista sul progetto!

COWO® – Davide, tu che sei un Lego® Serious Play® trainer, vuoi raccontarci in breve di cosa si tratta?

DAVIDE PROVERBIO – Platone diceva:

Si può scoprire di più su una persona in un’ora di gioco, che in un anno di conversazione

Il “gioco serio” Lego® è una metodologia di formazione aziendale e teambuilding che ha lo scopo di facilitare i processi decisionali e di problem solving attraverso il miglioramento della comunicazione e il potenziamento del pensiero creativo.

Nasce a metà degli anni 90 grazie a Johan Roos e Bart Victor, due professori dell’International Institute for Management Development (IMD) in Svizzera.

Basa la sua parte “seria” sui fondamenti concettuali del costruttivismo (Jean Piaget, 1951) e del costruzionismo (Seymour Papert, 1991) mentre la parte più “giocosa” sull’essenza stessa dei mattoncini colorati, sulla loro possibilità di assumere qualsivoglia forma o di dare concretezza a qualsiasi concetto astratto.

Durante i workshop Lego® Serious Play® i partecipanti hanno la possibilità di tornare un pò bambini pur concentrandosi su tematiche proprie di persone adulte.

COWO® – Sembra una cosa molto divertente: È così anche per te?

DAVIDE PROVERBIO – Diciamo che è un divertimento impegnativo…

Se ci riflettiamo un attimo non è niente di differente da quando eravamo bambini.

Anche allora non esistevano giochi facili: qualsiasi attività ludica era sempre accompagnata da un totale coinvolgimento e da una profonda immedesimazione nei personaggi e nella storia; l’impegno era sempre al massimo, nessuno giocava tanto per giocare tant’è vero che chi rimaneva escluso dal gioco non la prendeva come un favore o un atto di altruismo ma come un affronto e un’ingiustizia.

Alla fine del gioco la stanchezza prendeva il sopravvento; la merenda e un pisolino erano necessari per riprendere le forze.

Da adulti cambia poco, giusto il pisolino e la merenda.

Il feedback più frequente che riceviamo dai partecipanti alla fine di un workshop LSP è che il gioco ha reso più efficace ed efficiente il raggiungimento degli obiettivi ma che comunque alla fine si sente la fatica del “divertimento serio”.

Per chi come me si occupa di gestire o meglio facilitare il gioco serio, l’emozione più ricorrente non è propriamente il divertimento bensì la sorpresa e la meraviglia che suscitano l’osservare l’energia profusa dai partecipanti quando sono intenti a dare forma alle loro idee nonché  la varietà di contributi e soluzioni che difficilmente riscontro utilizzando differenti strumenti di formazione e teambuilding.

COWO® – Che tipo di accoglienza ha questo metodo formativo, quando insieme al tuo collega Stefano Dell’Orto lo portate nelle aziende nell’ambito della vostra attività professionale?

DAVIDE PROVERBIO – Rispetto a qualche anno fa, quando abbiamo iniziato a proporre la metodologia, ora Lego® Serious Play® è conosciuta dalle aziende e questo ci facilita quando ne proponiamo l’utilizzo.

Sono molte infatti le organizzazioni che hanno utilizzato o che hanno sentito parlare della metodologia, ne conoscono i benefici e le potenzialità nonché la capacità dello strumento di agire su differenti livelli dai più creativi a quelli più pratici e concreti.

Inoltre le aziende con cui collaboriamo entrano nel processo di progettazione e scelgono con noi le domande-sfida più funzionali agli obiettivi formativi, produttivi, decisionali o di teambuilding questo rende il percorso ancor più coinvolgente e pratico.

COWO® – Ora ci piacerebbe capire qual è stato il punto di collegamento tra questa bellissima metodologia e il Coworking.

Quando e come ti è venuta in mente l’idea di applicare il “gioco serio” di Lego al Cowo®?

DAVIDE PROVERBIO – L’idea di applicare la metodologia al Coworking è di fatto scaturita in maniera quasi naturale proprio per la vicinanza che hanno le due realtà.

Tutto ruota attorno alla parola condivisione: concetto d’ispirazione che accomuna Lego® Serious Play® e Cowo® e che costituisce anche la filosofia portante che caratterizza maggiorente il fenomeno della sharing economy.

Il metodo Lego® Serious Play® parte dalla costruzione di modelli individuali a seguito di precise domande-sfida attorno ad un argomento scelto dal facilitatore, per poi arrivare alla costruzione di un modello condiviso.

Ad esempio, il facilitatore chiede ad ogni singolo partecipante di costruire con i Lego un modellino che rappresenti “la sfida più importante che sta affrontando la sua azienda” (oppure la mission, la vision, un particolare problema, servizio, prodotto o altro ancora).

Terminata questa fase il facilitatore chiede di costruire un modello comune a tutti i partecipanti derivante dall’unione dei singoli modelli e che rappresenti l’idea che il team ha del concetto di “sfida più importante che sta affrontando l’azienda”.

La sfida nella sfida è che tutti i partecipanti devono ritrovarsi, sia a livello concettuale che di costruzione, nel modello comune.

In sintesi, non deve essere il modello di uno o di pochi ma il modello di tutti.

Si arriva a questo obiettivo finale attraverso un processo di storytelling: racconto il mio singolo modellino affinchè tutti ne capiscano il significato e tutti possano poi verificare quanto sia rappresentato nel modello comune.

Questo processo di sharing, di conoscenza reciproca, di messa a fattor comune di idee e di competenze è anche l’aspetto che maggiormente rappresenta il coworking.

Anche in questo caso si parte dall’individuo che, interagendo con altri ospiti del coworking, racconta ed esplicita la propria storia fatta di esperienze, lavori, relazioni, saperi, sfide, difficoltà e successi e così facendo mette il suo mattoncino nella costruzione della comunità del coworking.

Per questo motivo il Coworking così come Lego® Serious Play® è un enorme laboratorio di Storytelling dove le storie delle singole persone si intrecciano per diventare una storia condivisa.

COWO® – Per quale motivo ritieni che il metodo LSP sia adatto ai Cowo® Manager?

DAVIDE PROVERBIO – Ritengo che il metodo Lego® Serious Play® possa essere utile e interessante su due livelli.

In primo luogo può essere utile alla dimensione istituzionale e strategica del mondo Cowo®.

Si può, per esempio, chiedere ai manager di costruire la Vision condivisa, i valori, gli obiettivi della comunità Cowo, chiedere a loro un contributo creativo sui servizi , le sfide, o anche avere dei feedback sui servizi offerti dall’organizzazione.

In secondo luogo, può essere utile ai singoli manager per conoscersi meglio, ascoltare le storie dei colleghi, mettere a fattor comune idee, contributi o best practice.

Il tutto lavorando insieme con i mattoncini più famosi del mondo, nel posto più adatto alla condivisione e alla relazione: il Coworking.

Davide Proverbio Coworking Cowo Lugano Nord

Un commento su “Parte la formazione Lego® Serious Play® per Coworking Manager. Intervista a Davide Proverbio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *