Un giorno al Coworking Bologna QuattordiciA, tra verde, vintage e tante chiacchiere!

.
Continua il nostro giro alla scoperta dei Cowo® d’Italia e questa volta per #1giornoalcowo,  la nostra coworker Cristina è stata a Bologna, nel quartiere Saragozza.

Oggi per #1giornoalcowo vado a lavorare al Coworking Cowo® Bologna Quattordici/A… e trovo immediatamente un’accoglienza speciale.

Troverai una Panda gialla ad attenderti fuori dalla stazione

mi dice Silvia e è in effetti è così: salgo sulla macchina che ho sempre amato (ho avuto solo Panda) e faccio subito amicizia con Silvia che, insieme ad Alessandra, gestisce il Coworking.

Chiacchieriamo un po’ (sempre di più), prendiamo un’ottima brioche sotto i portici bolognesi, e subito scopriamo le tante cose in comune.

Intanto, siamo colleghe: lei ed Alessandra lavorano come ufficio stampa per diverse aziende ed enti, inoltre siamo a pochi passi da una via cittadina che in passato ho frequentato tanto… insomma: aria di casa.

Tornando a parlare di lavoro, via Dotti 14/A non è proprio in centro, ma neanche così lontana: al ritorno prenderò il bus e in meno di mezz’ora sarò in stazione.

Non  è lontana ed è anche molto bella: piena di verde, tranquillità, mi sembra di andare a lavorare in un altro mondo.

Una sensazione mi accompagna non appena entro.

Un posto che ti conquista fin da subito con giardino e tavoli dove puoi sederti a prendere il sole, a pensare, fare telefonate o anche mini riunioni.
.

coworking bologna

Poco più in là un orto curato dal padre di Alessandra con tante verdure di stagione e andando verso l’altra strada (il Coworking ha due ingressi su due strade diverse)  ci sono le rastrelliere per le bici.

D’altra parte, si sa: la bici a Bologna è fondamentale!

coworking bologna

Ma le sorprese continuano: il coworking ha due ingressi indipendenti, io entrerò con Silvia nella stanza in cui lei lavora con Alessandra e trascorrerò lì la mia giornata, ma c’è un’entrata ad hoc per gli altri coworker.

Inoltre, lo stile è unico e molto particolare.

Quello del Coworking Bologna è infatti ricercato, ma senza essere eccessivo.

Soprattutto: nulla ha a che fare con le scrivanie in serie e il classico, noiosissimo arredamento stile ufficio.

Ci sono parecchi pezzi vintage, tavoli ovali, poltrone molto belle, specchi e anche delle porte che fanno… arredamento.

E già perché, Alessandra – una delle due Cowo® Manager – ha l’hobby dell’interior design, attività in cui eccelle, anche grazie agli originali materiali che utilizza. Vedere per credere!

Nelle confortevoli stanze del Cowo® lavorano uno stilista di Liverpool (e direi che posto più creativo non avrebbe potuto scegliere) e una coppia.

Lei è grafica, lui ingegnere e si trovano bene qui perché – tra le altre cose – hanno vicino l’asilo del figlio.

Con Silvia, le chiacchiere si sprecano,,, stimolate dai numerissimi poster e manifesti di musicisti e cantanti affissi alle pareti.

Mi racconta:

Questo spazio era la sede dell’agenzia con cui collaboravamo prima, ci occupavamo prevalentemente di musica, poi il lavoro con loro è finito e noi abbiamo continuato come ufficio stampa, non occupandoci più di musica, ma di tanto altro aprendo un’agenzia di comunicazione.

A un certo punto, poi, all’attività professionale principale si è affiancata questa del Coworking, che…

ci piace moltissimo, perché ci fa conoscere tanta gente.

Per me, che scrivo per diversi giornali, è anche un’ottima occasione per dire a Silvia di cosa mi occupo e per essere inserita nella mailing list.

Non mi stancherò di ripeterlo: i Coworking riservano spesso opportunità di lavoro, ancora più preziose perché nascono da relazioni, anche inaspettate.

Continuiamo a chiacchierare a pranzo (anche stavolta andiamo in un posto sotto i portici di Bologna che adoro!) e nel pomeriggio, causa consegne imminenti, difficilmente mi stacco dalla sedia.

Si lavora bene, c’è la giusta tranquillità, la giusta luce e soprattutto affacciarsi e vedere il verde dà la sensazione di lavorare a contatto con la Natura. A Bologna.

Poi arriva il mio turno di chiacchiere e racconto a Silvia dei posti che amo di Milano, la invito a venire e le parlo anche dei Presentation Lunch che si organizzano allo spazio di  Lambrate – sede del Network – dove la pizza insieme è un’occasione di networking e presentazione.

Qualche giorno fa, una mia ex collega, parlando del suo spazio di lavoro mi disse:

Già quello che faccio è particolarmente impegnativo, se poi non c’è nessuno con cui distrarsi, farsi delle risate, tutto diventa ancora peggio

Ecco perché, in un Coworking, anche quando pensi di star perdendo tempo, lo stai invece guadagnando, sia per il lavoro sia soprattutto per te stesso.

Finisce la giornata, e Silvia mi consiglia di uscire dall’altra strada, lato biciclette, perché più vicina alla fermata dell’autobus.

Non appena lo faccio mi sento investita di… benessere: ho una collina davanti, il verde intorno e mi ricordo quanto tutto questo è prezioso anche nella scelta del posto dove lavorare. Siete d’accordo?

Vai alla scheda di presentazione di
Coworking Cowo® Bologna QuattordiciA

Vai alla pagina Facebook di
Coworking Cowo® Bologna QuattordiciA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*