Il saluto affettuoso di Rete Cowo® a Renato Dotto, pioniere del Coworking a Torino.

Rena

Scriviamo questo post con il dispiacere di aver perso un amico, oltre che una persona di grande valore per la community del Coworking italiano.

La data del post con cui annunciavamo l’apertura dello spazio Cowo® nell’ufficio del consulente aziendale Renato Dotto, nel quartiere Crocetta di Torino, è 8 settembre 2010.

E’ importante ricordare questo aspetto, perché dimostra quanto Renato sapeva guardare avanti: la sua iniziativa di Coworking è stata tra le primissime in assoluto in Italia, oltre che nel capoluogo piemontese.

Da quel professionista brillante che era, aveva velocemente trovato il modo di attivare una relazione positiva con partner in città che hanno portato all’apertura di un secondo spazio Cowo®, e poi di un terzo.

Non è però per questa capacità peculiare di sviluppare partnership e attivare energie positive – all’insegna della co-opetition, termine che lui amava particolarmente – che lo ricorderemo sempre.

Quello che ci farà amare il suo ricordo, non meno di quanto abbiamo apprezzato l’uomo, sarà la simpatia, la disponibilità, la voglia di fare, e fare bene.

La cortesia, l’eleganza, il rispetto profondo per le persone erano – con Renato – le premesse da cui si muoveva ogni nuova ipotesi di lavoro. Naturale che fosse un piacere collaborare con lui.

In particolare, è sempre stato un punto di riferimento agli eventi nazionali di Cowo®, fin dai primi CowoCamp, eventi a cui non ha mai mancato, portando spesso il contributo diretto della sua notevole esperienza sul campo (qui il suo intervento al CowoCamp 2012 su “Gli aspetti economici del Coworking”, qui le slides del 2013 su “Il Coworking Crea Valore?”, qui la presentazione del 2014 sul “La Comunicazione del Coworking”).

Chiudiamo il post con un abbraccio simbolico della community Cowo® alla famiglia di Renato e ai suoi collaboratori, attraverso due video:

  • una breve intervista del 2011, a colloquio con il fondatore di Cowo®
  • l’intervento al CowoCamp del 2014, dove tratteggia l’esperienza dei tre spazi di Coworking torinesi portati avanti dal suo team

Grazie Renato. Per il tuo lavoro, la tua intelligenza, il tuo sorriso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*