A Grugliasco (Torino) il Comune offre sostegno al coworking e alle nuove imprese: Perturbazioni Giovanili 3.0.

cloudgrugliasco

Le istituzioni si stanno progressivamente accorgendo di come sta cambiando il mondo del lavoro e del ruolo che ha il coworking, e iniziano a mettere in atto misure per sostenerlo.

Dopo le buone pratiche di Milano e Lucca, un buon esempio arriva dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della città di Grugliasco, all’interno delle azioni finanziate dal Piano Locale Giovani provinciale.

L’assessorato promuove “PERTURBAZIONI GIOVANILI 3.0 – siete nativi o creativi digitali?“, un piano di misure finalizzato a sostenere le nuove professionalità e le forme di lavoro che stanno  emergendo.

Perturbazioni giovanili 3.0 è suddiviso in 2 misure:

  • la prima è rivolta a chi fornisce i servizi di coworking e mira alla costituzione di un elenco qualificato. La scadenza per l’adesione è il 29 novembre.
  • la seconda è rivolta a giovani o ad imprese costituite da giovani tra i 18 e i 35 anni, di Grugliasco e Collegno,  che intendano realizzare un progetto di impresa e che siano interessati alla sinergia che può avvenire lavorando a contatto con altre persone che condividono la filosofia del networking e della contaminazione. I giovani interessati possono accedere ad un contributo economico per l’utilizzo di uno degli spazi di coworking accreditati, fino ad un massimo di € 1.500 annui. La scadenza è il 29 dicembre.
Qui trovate il link al bando e alla modulistica da compilare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>