Cowo 360 a Roma: quando uno spazio di coworking fa la differenza per tutta la coworking community.

Tutti gli spazi di coworking incidono sulla realtà del proprio territorio: rendono disponibile un luogo di lavoro a prezzi sostenibili; migliorano la vita di chi li utilizza (spesso persone che abitano poco distante); fanno partire dinamiche positive tra persone che non si conoscevano e frequentano lo stesso pezzettino di città.

Vi sono poi degli spazi di coworking che portano questo tipo di contributo – già prezioso – su una scala maggiore, come se il loro territorio fosse il mondo.

Dicendo questo non vorremmo incensare troppo Cowo 360 di Roma, ma di certo non vogliamo dimenticarci di manifestare all’infaticabile team di Stefano Borghi (a destra nella foto) ammirazione e gratitudine per la visione con cui porta avanti il suo lavoro.

In particolare, il sistema di credito CoPass, che Stefano ed Elisabetta Frasca hanno ideato e per il quale lavorano alacremente da mesi, è un’innovazione di sistema in grado di far evolvere un intero settore – il coworking – non solo in Italia. E di farlo evolvere in una direzione che a noi paice molto: quella dell’apertura e della crescita comune.

Non è un caso che CoPass stia ricevendo attenzioni importanti a Parigi, a Berlino e ovunque lui lo presenti, anche presso gestori di coworking communities di centinaia di persone, come accade spesso fuori dai nostri confini.

Vedere, per credere, le manifestazioni d’interesse pubblicate online, sulla wiki del progetto: c’è attesa per CoPass in tutta Europa.

Per stimolare gli sviluppatori a collaborare a un progetto che – alla fine – potrebbe interessare anche loro, come utilizzatori di spazi tipicamente nomadi, Cowo 360 ha indetto pochi giorni fa un Hackaton (evento aperto per coders) dedicato proprio allo sviluppo open source del “cuore” di CoPass, chiamato CoPass Connect.

Per capire la visione di fondo di questa idea,  le parole migliori sono proprio quelle con cui Stefano ha presentato l’Hackaton sui social network:

Hackaton CoPass Connect!
Una due giorni di programmazione open source per lo sviluppo del sistema che collegherà gli spazi di condivisione (coworking, FabLab ecc).
Nei giorni 20 e il 21 ottobre (dalle 9 alle 18,30) Cowo360 ospiterà un Hackaton finalizzato all sviluppo della piattaforma CoPass Connect in PHP-MySQL.

Cos’è CoPass Connect?
CoPass Connect è il core di CoPass: un sistema per gestire utenti e relativi crediti fra i vari spazi di condivisione aderenti al progetto.
Ad oggi: Roma, Torino, Milano, Firenze e Parigi e tant
i altri che hanno dichiarato l’interesse.

In un momento in cui tutti si stanno affilando i coltelli nel nuovo business del mercato della condivisione, pensiamo che sia importante dare un segnale forte: uno strumento condiviso, partecipativo e cooperativo senza interessi commerciali, che punti solo alla sostenibilità e allo sviluppo reale.
Un bene comune!

Crediamo che lo strumento di cooperazione per eccellenza debba essere open source, accessibile e trasparente.

Su questi valori vogliamo sviluppare CoPass.
Per concludere, riportiamo qui sotto la presentazione tenuta da Stefano nell’aprile 2012 al CowoCamp, quando CoPass ancora non aveva un nome, ma l’idea del credito condiviso appare chiara nell’ultima parte della presentazione, quella intitolata “il nostro sogno”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>