Sostenibilità.

città sostenibile ecomondo: sedia di cartone

Prendo a testimonial questa sedia di cartone – gentilmente regalataci da eAmbiente, organizzatori della mostra La Città Sostenibile alla fiera Ecomondo di Rimini, appena conclusa – per ribadire come sia centrale il concetto di sostenibilità nel nostro progetto.

Sostenibilità vuol dire molte cose, ma per Cowo è riassumibile in alcuni punti ben precisi:

  • Il profitto economico viene dopo le relazioni

Significa, in sostanza, che nessuna decisione viene presa considerando solo il lato economico, ma in una visione generale. Significa anche che il profitto ha un giusto peso nel progetto (viene per secondo, non per ventesimo). Significa che vogliamo creare un business sostenibile, che possa vivere e far vivere bene, non solo economicamente.

  • La crescita del progetto è organica alle forze che vi partecipano

Nessuno di noi lavora a tempo pieno a Cowo. Quello che facciamo lo facciamo perché troviamo forze, all’interno del progetto, che investono su Cowo perché ci credono. Un esempio: partecipiamo a molti eventi perché più persone si offrono di collaborare, presentando Cowo nei vari convegni e incontri. Altro esempio: abbiamo molta visibilità online perché molte persone parlano di noi. Nulla di questo viene “comprato”: Cowo è come un orto: si raccoglie quello che si semina. In modo organico.

  • Condividere è essenziale

Non crediamo nella concorrenza, ma in un modo più evoluto (almeno secondo noi) di fare le cose: cercando, insieme, di raggiungere obiettivi comuni, in grado di portare valore a tutti coloro che partecipano. Un’impresa forse un po’ utopistica, ma neanche tanto, visto che già succede attraverso il reperimento di coworker per le varie sedi Cowo, cosa che si verifica grazie alla forte presenza online del progetto, e al lavoro di networking che facciamo tutti insieme. Per fare questo occorre condividere le cose che si fanno. Negli spazi di coworking e online. E quindi: camp, incontri, Facebook, pizze, Twitter, NomadWork, amici, video, convegni internazionali, blog, birthday party e quello che volete voi.

In pratica: cerchiamo una nostra via alla sostenibilità.

Perché Cowo – come dice il “title” della nostra piattaforma fin dalla sua apertura, datata 20 febbraio 2009 – non è nulla di speciale, solo un’ottima idea per aprire un coworking e vivere felici :-)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>