Un giorno da nomad worker. Protagonisti: lui, lei, un treno, un aereo, due riunioni, tre città. E il Cowo Torino/Crocetta.

Ore 8:00: appuntamento a bordo del Frecciarossa Milano – Torino, dove ci aspetta una riunione alle 9:30 ed un’altra – con un altro cliente – alle 14.30.

Alle 18.15 il volo per Parigi, dove il lavoro proseguirà per due intensissime giornate all’interno di un importante salone espositivo.

Mercoledì scorso la mia vita era questa.

Tra le due riunioni torinesi, un bel buco di varie ore (e un sacco di lavoro da smaltire, come al solito).

Per fortuna, Torino è una città di Cowo (sono tre, sotto la Mole,  i coworking del network), così, mano al cellulare, mi sono lanciato a cercare una… scrivania per due, per le ore centrali della giornata.

E’ stato Renato Dotto del Cowo Torino/Crocetta a rispondere per primo ai miei squilli impazienti, e ad offrirci il comfort (e il wifi) della sua bella sala riunioni, all’interno dello studio di Via Cristoforo Colombo 9.

Una corsa in taxi e i due nomad workers potevano sedersi a lavorare in uno spazio mai visto prima, accolti in modo più che cordiale da una persona mai contattata prima, per lavorare con piena efficienza e tranquillità, e aggiungere infine un nuovo nome alla propria rete di contatti qualificati.

Meglio di così!
.

.

E’ stato per me di grande soddisfazione verificare una volta di  più come l’approccio di Cowo alle esigenze di chi lavora “sbattendosi in giro” fra treni, riunioni, bar e wifi si dimostri all’altezza delle aspettative (e l’apprezzamento della mia collega che non conosceva Cowo lo testimonia), ed anche incontrare di persona Renato, entusiasta e preparato consulente, titolare dello studio che ospita il coworking Cowo.

Il che mi ha fatto pensare – ancora una volta – che solo la qualità delle persone riesce a esprimere una vera, reale qualità di spazi per chi li deve utilizzare professionalmente.

Grazie Cowo Torino/Crocetta per la meravigliosa accoglienza, e complimenti per lo “spirito Cowo”!
.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>