Auguri: che ogni comune italiano ospiti un coworking.

Ben 26 spazi di coworking in Italia da febbraio a oggi: mentre faccio gli auguri a tutti per il 2010 penso che il 2009 è stato un anno indimenticabile… intanto perché ha visto l’avvio del nostro progetto, poi per l’incredibile attenzione dei media, infine per l’inarrestabile diffusione del coworking in tutto il mondo.

Oggi è Natale, un giorno speciale che merita un’idea speciale.

Mi frulla in testa a un po’, precisamente dal Festival della Creatività di Firenze 2009, dove ne ho parlato pubblicamente per la prima volta:

 

OGNI COMUNE ITALIANO DOVREBBE OSPITARE UN COWORKING.

 

Questo permetterebbe di:

 

1.
Aiutare la giovane impresa in modo concreto, pratico e immediato

2.
Fornire un luogo di lavoro smart ed economico ai cittadini

3.
Rendere un servizio ad alto valore e zero costo (quale comune italiano non ha una stanza inutilizzata?)

 

E’ un’idea semplice, di quelle che danno soddisfazione, io la lancio.

Con l’augurio di ritrovarci a Natale 2010 contando non le decine di coworking Cowo, ma le centinaia di coworking nei comuni italiani.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>